Borsa Milano fiacca, Europa pesante

Male Parigi e Londra, in Piazza Affari corre Diasorin

(ANSA) - MILANO, 8 APR - I mercati azionari del Vecchio continente si avvicinano deboli a metà giornata, sempre in attesa che si sblocchi l''impasse' dell'Eurogruppo sulle misure di sostegno all'economia nel pieno dell'emergenza Coronavirus: Parigi cede l'1,7%, Londra l'1,6%, Madrid un punto e mezzo, Francoforte l'1% mentre Milano è la meno pesante con un calo dello 0,6% dell'indice Ftse Mib.
    Con lo spread a quota 202 e un progressivo contenimento delle tensioni dell'avvio sui titoli di Stato italiani, in Piazza Affari restano comunque deboli le banche: Bper cede oltre il 3%, Intesa il 2,7%, Mediobanca il 2,4%, con Unicredit, Ubi e Banco Bpm che ondeggiano su una perdita di due punti percentuali.
    Pesante anche Exor (-2,4%), bene invece Pirelli (+2,3%) e il risparmio gestito, con Poste e Banca Mediolanum in aumento di oltre due punti percentuali mentre Banca Generali e Azimut (+3,5%) salgono ancora più convinte. Nel listino principale spicca comunque il gruppo farmaceutico Diasorin, che cresce del 4% oltre i 130 euro.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie