Furla chiederà cig per i dipendenti

Azienda disponibile ad anticipare la quattordicesima

(ANSA) - BOLOGNA, 04 APR - Furla ha comunicato ai propri dipendenti la richiesta di attivazione della cassa integrazione in deroga, fino a un massimo di 9 settimane, come previsto dalla normativa. L'ammortizzatore sociale riguarderà tutti i lavoratori: sedi di Bologna, Milano e Tavarnelle Val di Pesa (Firenze) e negozi, che sono chiusi da inizio emergenza. Si dovranno poi valutare termini e modalità di sospensione o riduzione, con eventuali differenze tra personale di punti vendita e uffici.
    La multinazionale che produce borse e accessori ha intanto dato la propria disponibilità ad anticipare l'erogazione della quattordicesima. "Hanno mostrato di aver compreso la difficoltà di questo momento. Se ci dovessero essere ritardi sui pagamenti dell'Inps, l'intenzione dell'azienda è di non lasciare indietro nessuno e garantire una copertura retributiva", spiega all'ANSA Anna Maria Russo della Filcams Cgil di Bologna. Per questo, "visto che comunque i bilanci sono stati chiusi in positivo, hanno garantito anche l'erogazione del premio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie