Istat, più occupati tra i giovani, stabile tasso disoccupazione

Dati riferiti ad un periodo precedente alla diffusione del Covid-19

Aumentano a febbraio gli occupati tra i 15 e i 24 anni con 35.000 al lavoro in più rispetto a gennaio ma il tasso di disoccupazione resta stabile al 29,6%. Diminuiscono infatti gli inattivi in questa fascia di età (-0,9 punti su gennaio pari a 50.000 inattivi in meno). Lo rileva l'Istat spiegando che questi dati fanno riferimento a un periodo precedente rispetto all'emergenza Covid.

Rispetto a febbraio 2019 gli occupati in più sono 62.000.

A febbraio l'occupazione è sostanzialmente stabile rispetto a gennaio (-10.000 occupati) con un tasso fermo al 58,9% mentre i disoccupati scendono di 18.000 unità. Il tasso di disoccupazione è in calo al 9,7%. Lo rileva l'Istat ricordando che i dati fanno riferimento "alla fase immediatamente precedente l'emergenza sanitaria". Il numero degli inattivi aumenta lievemente a fronte di un tasso di attività che resta invariato al 34,5%. Rispetto a febbraio 2019 l'occupazione cala di 6.000 unità e la disoccupazione diminuisce di 206.000 unità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie