• Eurodeputati: 'Dalla Ue risposta unitaria su emergenza coronavirus'

Eurodeputati: 'Dalla Ue risposta unitaria su emergenza coronavirus'

Deputati chiedono ai Paesi membri di mantenere aperte le frontiere interne per la consegna di beni

Con un forte sostegno alle misure per affrontare la pandemia Covid-19, il Parlamento europeo si è espresso in Plenaria a favore di una forte solidarietà Ue per aiutare i cittadini. Prima del voto d'urgenza sul primo pacchetto di misure proposte dalla Commissione per aiutare gli Stati membri ad affrontare la pandemia in modo efficiente e coordinato, i deputati hanno chiesto ai Paesi Ue di collaborare e di mantenere aperte le frontiere interne, per consentire la consegna di attrezzature mediche e di beni.

"Abbiamo bisogno dell'Europa che ogni sera esce sui balconi per applaudire gli operatori sanitari", ha detto Esteban Gonzales Pons (Ppe), mentre Javier Moreno Sánchez (S&D) ha sottolineato la necessità di proporre anche delle misure quali un piano Marshall dell'Ue.

"Se l'Europa si basa sulla solidarietà economica e monetaria, la solidarietà sanitaria è ancora più necessaria", ha invece dichiarato Dominique Riquet (Renew). Nicolas Bay (ID) ha criticato la risposta dell'Ue, mentre la co-presidente dei Verdi Ska Keller ha chiesto aiuto finanziario alle persone che hanno perso il loro reddito. Derk Jan Eppink (Ecr) ha proposto una diversa risposta pragmatica alla crisi, dichiarando come i nuovi eurobond o "coronabond" non sarebbero "un modo efficace per rivitalizzare l'economia europea".

Infine Manon Aubry (Gue): "Un'Europa protettiva si prenderebbe cura dei suoi lavoratori essenziali. Piuttosto che applaudire i badanti, i cassieri, le persone da cui dipendono le nostre vite, aiutiamoli".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie