• Banca centrale cinese corre ai ripari, maxi-iniezione di liquidità

Banca centrale cinese corre ai ripari, maxi-iniezione di liquidità

Linea di credito da 30 mld dollari a sostegno delle imprese

La Banca centrale cinese (Pboc) ha immesso liquidità con una linea di credito a un anno da 200 miliardi di yuan (Mlf), circa 30 miliardi di dollari, al tasso del 3,15%, ribassato dal precedente 3,25%, al fine di allentare le pressioni sulle imprese provate dagli effetti dell'epidemia del coronavirus. La Pboc ha provveduto oggi anche ad effettuare una iniezione di liquidità sui mercati da 100 miliardi di yuan, nel giorno della scadenza di 1.000 miliardi di yuan di reverse repo, drenando quindi la cifra di 900 miliardi.

La decisione ha messo le ali ai listini cinesi che hanno recuperato tutte le perdite delle ultime settimane. l'indice Composite di Shanghai ha segna un allungo del 2,28%, a 2.983,62 punti, mentre quello di Shenzhen è balzato del 3,18%, a quota 1.835,96. In scia tutte le piazze europee, positive da Londra a Milano. Oggi Wall Street è chiusa per festività.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie