Gualtieri, ripresa in primo semestre

Ministro, ancora presto per stabilire impatto coronavirus

Il ministro dell'economia Roberto Gualtieri, dopo la battuta d'arresto del Pil nel quarto trimestre 2019 (-0,3%) vede, visti alcuni indicatori, "un recupero nel primo semestre 2020 al quale l'azione di governo intende concorrere". Parlando all'Assiom Forex Gualtieri ha rilevato come, sulla linea di quanto detto dal governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco è ancora presto per stabilire gli effetti negativi del coronavirus. Il ministro ha inoltre espresso "soddisfazione e fiducia sul buon andamento della finanza pubblica", spiegando che "i dati del 2019 sul rapporto deficit/pil sono inferiori alle previsioni e anche i primi dati del 2020 consentono qualche ottimismo sui conti pubblici". Gualtieri ha citato anche il "il fabbisogno di gennaio inferiore allo stesso mese del 2019, confermando la tendenza al miglioramento degli ultimi 4 mesi". Circa la spesa sugli interessi il ministro ha spiegato poi che "da successive stime preliminari, credo che molto probabilmente nell'anno appena trascorso il risparmio effettivo rispetto alle previsioni del Def di aprile, potrebbe aver superato i 3 miliardi di euro".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie