Economia

Bene Borsa e spread. Fitch, si riduce rischio di scontro con Ue

Prosegue in rialzo la seduta delle principali borse europee, guidate da Madrid (+1,36%), seguite da Parigi (+1,11%), Francoforte e Milano (+0,8%), mentre Londra (-0,76%) naviga in cattive acque dopo il caos sulla Brexit, con possibili elezioni anticipate e la sterlina comunque in rialzo a 1,21 dollari. In Piazza Affari, con il giuramento del Governo, lo spread risale a quota 151 punti, a beneficio di Unicredit (+2,73%), Ubi (+2,67%) e Banco Bpm (+1,21%), mentre Mps (-1,16%) è oggetto di prese di beneficio. In luce i produttori di microprocessori, con Stm (+4,78%) e Infineon (+5%), dopo la raccomandazione 'outperform' di Credit Suisse sul settore. Sulla piazza di Londra soffre Cybg (-21,58%), quotata anche a Sidney (-20%). La banca commerciale prevede accantonamenti per un importo compreso tra 300 (334) e 450 milioni di sterline (da 350 a 500milioni di euro) a seguito di maggiori costi per l'assicurazione dei pagamenti (Ppi). Bene Fca (+2,65%) e Daimler (+2,9%) dopo un report di JpMorgan.

Fitch, si riduce rischio di scontro con Ue - La composizione del nuovo governo italiano "riduce il rischio di una contrapposizione con l'Unione Europea ma non fornisce ancora piena chiarezza su importanti scelte di politica fiscale ed economica. Lo afferma Fitch in una nota. Anche se "nuove elezioni sono per ora state scongiurate - si legge ancora - il rischio politico è ancora significativo".

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video Economia



    Vai al sito: Who's Who

    Modifica consenso Cookie