Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Ministri del Lavoro dell'Ue a Ryanair, rispettare le leggi locali

Ministri del Lavoro dell'Ue a Ryanair, rispettare le leggi locali

L'Antitrust ha sospeso la nuova policy dei bagagli

   I ministri del Lavoro dei paesi europei tra cui Germania, Italia ed Olanda hanno inviato una lettera a Ryanair mettendo in guardia la compagnia dal contravvenire alle leggi sul lavoro dei singoli paesi. E' quanto riporta l'agenzia Bloomberg precisando che i ministri ricordano che gli accordi con i sindacati locali devono essere recepiti garantendo che il personale sia soggetto alle locali leggi del lavoro a seconda della sede di appartenenza. La lettera è firmata tra gli altri dal ministro Luigi Di Maio, dal tedesco Hubertus Heil e dall'olandese Wouter Koolmees. 

Ieri la notizia della sospensione da parte dell'Antitrust della nuova policy bagagli a mano delle compagnie low-cost Ryanair, ma anche Wizz Air, che sarebbe entrata in vigore dal primo novembre 2018

   In base alla nuova policy "è richiesto un supplemento di prezzo per il bagaglio a mano (trolley), che rappresenta tuttavia - spiega - un onere non eventuale e prevedibile per il consumatore che dovrebbe essere ricompreso nella tariffa standard".
    "Di conseguenza - secondo l'Antitrust - la richiesta di un supplemento per un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo, quale il bagaglio a mano, fornisce una falsa rappresentazione del reale prezzo del biglietto e vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore". Ryanair e Wizz Air dovranno quindi sospendere provvisoriamente ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo.

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia


      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie