Economia

Autostrade, da Commissione mere ipotesi

Valutazione sicurezza non prescritta per quella zona

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Le responsabilità ipotizzate dalla Commissione" ispettiva del Mit "a carico di Autostrade per l'Italia non possono che ritenersi mere ipotesi ancora integralmente da verificare e da dimostrare, considerando peraltro che il comportamento della Concessionaria è stato sempre pienamente rispettoso della legge e totalmente trasparente nei confronti del Concedente". Lo afferma Autostrade replicando alla Commissione ispettiva del Mit sul crollo del Ponte Morandi. La società chiarisce anche che, "rispetto alla contestata assenza del documento sulla valutazione della sicurezza", "tale documento è prescritto soltanto per infrastrutture situate nelle zone sismiche 1 e 2, mentre non è prescritto nelle zone 3 e 4 al cui interno è collocato il Ponte Morandi". "La comunicazione inviata dalla società al Ministero il 23 giugno 2017, citata dalla relazione come addebito omissivo - aggiunge Autostrade - aveva tutt'altro oggetto riguardando i criteri di monitoraggio e non la valutazione della sicurezza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie