Cisl, problema banche non è costo lavoro

Romani, recuperare reddito con gestione paziente in house

(ANSA) - ROMA, 7 GEN - Il "vero peso sui bilanci delle banche italiane non è il costo del lavoro" ma le "svalutazioni degli Npl" giunte a 10 miliardi di euro nei primi nove mesi dell'anno e il cui recupero, se fosse "gestito in house proprio dai dipendenti, potrebbe dare reddito". Il sindacato First Cisl, nella sua analisi sui bilanci delle prime 5 grandi banche nei nove mesi del 2017 sottolinea come, agli 8 miliardi di utile realizzati dai cinque maggiori gruppi bancari italiani dei primi nove mesi del 2017, hanno dato un enorme contributo i 14,4 miliardi di commissioni nette che sono strettamente correlate al fattore lavoro.
    "Finiamola, una volta per tutte, di dire che il costo del lavoro è un peso per il sistema bancario - sottolinea il segretario generale Giulio Romani - Il vero peso sono le enormi svalutazioni pretese dai regolatori europei, col risultato che continuiamo a svendere npl che potrebbero invece essere recuperati attraverso una loro gestione paziente, ritornando a dare reddito".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie