Economia

Parmalat, Lactalis fallisce delisting

Offerta raccoglie 706mila azioni contro 5,5 mln necessari

L'Offerta pubblica di acquisto riaperta dalla controllante Lactalis su Parmalat, che avrebbe potuto portare all'uscita del titolo da Piazza Affari, non ha raggiunto la soglia minima per arrivare al 'delisting'. E' quanto si apprende nell'ultima giornata di possibile adesione all'Opa, che ha raccolto un totale di 706mila di azioni rispetto a una soglia necessaria di circa 5,5 milioni di titoli.
    Il mercato quindi non ha cambiato sostanzialmente atteggiamento verso un'offerta giudicata poco generosa dai principali fondi azionisti di minoranza. Nonostante un rilancio da 2,8 a 3 euro, i francesi, che partivano con l'87,76% del capitale, non sono riusciti a raccogliere il 2,15% necessario per arrivare al 90% che permette di delistare una società. Ora la situazione resta 'congelata', con il titolo quotato e i francesi che hanno sempre escluso di poter superare i 3 euro mentre i fondi di minoranza, a partire da Amber, chiedono che venga dato valore a un contenzioso aperto con Citigroup.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie