• Legge Stabilità, i castelli e i palazzi censiti dal catasto, la mappa

Legge Stabilità, i castelli e i palazzi censiti dal catasto, la mappa

Dal palazzo dove venne girata la scena del ballo del Gattopardo al Castello di Saint Pierre in Valle d'Aosta

   Dal castello di Saint Pierre in Valle d'Aosta al Palazzo Valguarnera-Gangi in Sicilia dove venne girata la famosa scena del ballo del "Gattopardo", fino al castello di Orsini-Odescalchi di Bracciano dove si è sposato Tom Cruise e anche Eros Ramazzotti: sono 2.576 i castelli e i palazzi storici censiti dall'Agenzia del Territorio in base alle ultime statistiche catastali.

Tranne la Basilicata, tutte le regioni contano numerosi immobili nella ''categoria A9'' nella quale sono inseriti i ''castelli'' e i ''Palazzi di eminente pregio artico e storico''. Ovviamente molti sono gestiti in modo pubblico: le ''prime case'' si contano davvero con il lumicino ma non è possibile estrapolarle dalle ultime statistiche catastali rese pubbliche.

A sorpresa, è l'Emilia Romagna quella con il maggior numero di castelli e palazzi storici, anche se la loro superficie è in media di 356 metri quadrati, sotto la media. Seguono la Lombardia 509 immobili (in media 619 metri quadrati), il Friuli Venezia Giulia (479), il Piemonte (375) e il Lazio (232).

Il maggior numero di palazzi e castelli sono concentrati nelle province del capoluogo di regione. E' così per Bologna (447), Milano (174) Torino (151), Roma (146).

La Valle d'Aosta che nell'immaginario è la terra dei castelli, conta in realtà solo 17, con una superficie media appena sotto i mille metri quadri. Il capitolo degli immobili di lusso, che dovranno continuare a pagare Imu-Tasi anche se sono prime case, è più ampio, anche se il gettito previsto è decisamente di poco rilievo se guardato con la lente della contabilità macro-economica che guida una legge di Stabilità: le ultime stime parlano di un impatto complessivo di 85 milioni dovuto però non solo ai castelli ma a tutti gli immobili di lusso.

Ai 2.576 castelli e palazzi si aggiungono infatti 35.533 ville considerate di lusso e 36.297 case di lusso: in totale 62.388 immobili per i quali è sfumata la possibilità di ottenere uno sconto prima casa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie