Borsa: Milano maglia nera, Fca la peggiore -5,2%

Seduta in calo per Piazza Affari appesantita da Fiat Chrysler Automobiles. Il listino milanese è stato l'unico mercato negativo in Europa e ha perso lo 0,44% a 22.172 punti. Positivi invece le altre piazze finanziarie del Vecchio Continente con Francoforte che è stata la migliore (+0,99%). A pesare sul mercato è stato soprattutto il tonfo di Fca che ha perso il 5,2% nel giorno del debutto di Ferrari e in vista dello scorporo previsto a inizio 2016. "Numeri alla mano - ha commentato un gestore a caldo - la reazione non è comprensibile né giustificata: se Ferrari viene collocata a 52 dollari e apre a 60, allora anche Fca dovrebbe aumentare di valore. Non si capisce, questo mercato è incomprensibile". Al di là del Lingotto, debole anche Tenaris che ha perso il 3,2% in scia al taglio delle raccomandazioni di alcune case d'affari in questi giorni come Exane e Citi. Sottotono poi il lusso dopo un report non incoraggiante di Mediobanca sul comparto: Salvatore Ferragamo ha ceduto il 2,3%, Tod's l'1,38% e Yoox Net-a-Portér l'1,22%. Non è andata meglio, infine, alle banche con Intesa che ha lasciato sul terreno l'1,2%, al fianco delle popolari: la Bpm ha ceduto l'1%, la Bper lo 0,77% e il Banco lo 0,36%. Fuori dal paniere principale tonfo per Saras (-6,9%) dopo il maxi collocamento di Rosneft dell'altro giorno. Tra i pochi positivi St (+2,2%), Buzzi (+2,1%) e Prysmian (+1,7%).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie