Economia

Deflazione stabile, prezzi -0,1% a marzo

A marzo la deflazione rimane stabile a -0,1%, lo stesso livello di febbraio. Lo rileva l'Istat nei dati provvisori. Su base mensile, invece, i prezzi sono in crescita dello 0,1%. Rincara il carrello della spesa, a marzo +0,9%

ROMA - A marzo la deflazione rimane stabile a -0,1%, lo stesso livello di febbraio. Lo rileva l'Istat nei dati provvisori. Su base mensile, invece, i prezzi sono in crescita dello 0,1%. L'inflazione di fondo al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici scende a +0,4% (da +0,6% di febbraio). I tecnici dell'istituto sottolineano che ''ancora non è possibile valutare l'impatto del quantitative easing'' avviato questo mese dalla Banca centrale europea. La stabilità dei prezzi sull'anno è dovuta, da un lato, al ridimensionamento del calo tendenziale dei carburanti, dall'altro al rallentamento della crescita dei servizi, con particolare riguardo a quelli di trasporto (+0,6%, da +1,4% di febbraio). Rispetto a marzo 2014, i prezzi dei beni vedono un nuovo ridimensionamento della flessione (-0,6%, da -0,9% di febbraio) mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi rallenta (+0,5%, da +0,8% del mese precedente). L'inflazione acquisita per il 2015 è pari a -0,1% (era -0,2% a febbraio).

A marzo i prezzi del cosiddetto ''carrello della spesa'' aumentano dello 0,9% rispetto allo stesso mese del 2014. Lo segnala l'Istat che a febbraio aveva registrato un rincaro minore (+0,7%). Rispetto al mese precedente i prezzi dei beni alimentare, per la cura della casa e della persona diminuiscono dello 0,1%. In particolare i prezzi degli alimentari, incluse le bevande alcoliche, diminuiscono dello 0,1% su base mensile e crescono su base annua dell'1,0% (in lieve accelerazione dal +0,9% di febbraio). A fare la differenza sono soprattutto i prodotti non lavorati che, anche per fattori di natura stagionale, diminuiscono dello 0,5% in termini congiunturali mentre registrano un'accelerazione di tre decimi di punto della crescita su base annua (+2,3%, da +2,0% del mese precedente).

Resta in territorio negativo ma risale il tasso di inflazione annuale nell'Eurozona a marzo. Secondo la stima flash di Eurostat è a -0,1% quando a febbraio era a -0,3%. uardando alle componenti dell'inflazione, Eurostat indica: +1,0% per i servizi (+1,2% a febbraio), +0,6% per alimentari, bevande alcoliche e tabacco (+0,5%), -0,1% per i beni industriali (stabile) e -5,8% per l'energia (-7,9% a febbraio)  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie