Economia

Borsa: Piazza Affari positiva, vola Yoox, crolla Wdf

Asia positiva, Tokyo +0,65%, sprint Shanghai (+2,4%)

Piazza Affari amplia il rialzo dopo 2 ore di scambi (Ftse Mib +1,04% a 23.222 punti), spinta da Stm (+2,37%), Unicredit (+1,84%), Bpm (+1,75%), Fca (+1,66%) e Ferragamo (+1,64%). Non riesce a fare prezzo Yoox (+7,87%), congelata per eccesso di volatilità dopo le ipotesi di fusione, peraltro non smentite, con Net-a-Porter. Scivola Wdf (-8,21%) dopo la cessione del 50,1% agli svizzeri di Dufy da parte dei Benetton. Fiacche Moncler (-0,32%), Tod's -0,29%) e Mediolanum (-0,07%).

Spread Btp in rialzo a 117 punti  - Prosegue in avvio di settimana il rialzo dello spread tra Btp e Bund tedesco che segna 117 punti (114 venerdì sera). Il rendimento del titolo decennale italiano sale all'1,37%.

Petrolio: in calo su accordo nucleare Iran a 48,12 dollari - Avvio di settimana in calo per le quotazioni del petrolio dopo l'accordo sul nucleare iraniano: sul mercato after hour di New York i contratti sul greggio Wti con scadenza a maggio perdono 92 centesimi e vengono scambiati a 48,18 dollari al barile. Il brent perde 84 centesimi a 55,5 dollari.

Asia positiva, Tokyo +0,65%, sprint Shanghai (+2,4%) - Avvio di settimana positivo per le Borse orientali, da Tokyo (+0,65%) a Shanghai che prima della chiusura segna +2,4%, dopo le attese per la richiesta del governatore della Banca Centrale Cinese di nuove misure stimolo per l'economia. Bene Seul (+0,51%) ed Hong Kong (+1,72%), ancora aperta, giù Sidney (-1,25%), frenata dal settore estrattivo-minerario, dopo il calo del greggio e del rame. Positivi i futures su Europa e su Wall Street in attesa della fiducia Ue e della Fed di Dallas.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie