Fiordiluna, fiaba poetica di Turkowski

Il mondo magico tra parole e disegni dell'artista tedesco

 EINAR TURKOWSKI, FIORDILUNA (MARIETTI 1820, pp.32, 16.50 euro). C'è un mondo magico e incantato tutto da scoprire nel prezioso libro dell'artista tedesco Einar Turkowski dal titolo "Fiordiluna", in uscita il 24 settembre con Marietti 1820. Il libro - una fiaba illustrata che prende la forma di una poesia (o viceversa) - è un piccolo gioiello che si compone di una serie di magnifici disegni realizzati solo con mine HB. I disegni sono in stretta simbiosi con le parole accurate con cui la storia è costruita (la traduzione è di Elena Muceni): su un'isola, il signor Ribblestone vive un'esistenza felice, perché può prendersi cura di un grande e rigoglioso parco, che gli riserva sempre più di una sorpresa.
    Del resto la natura è così stupefacente che l'uomo non smette mai di imparare qualcosa di nuovo: tanto che un giorno dal terreno spunta una pianta sconosciuta. Incuriosito, il signor Ribblestone inizia a riservarle cure amorevoli in attesa che la pianta fiorisca. Ma, dopo diverse settimane, non accade nulla: nessun fiore arriva a illuminare il giardino. Almeno fino a quando, in una notte particolarmente luminosa, la pianta offre al signor Ribblestone, per ringraziarlo di tante attenzioni, il suo dono più bello, qualcosa di talmente magnifico da fargli mancare il respiro.
    Sfogliando il libro non si può non rimanere a bocca aperta osservando i disegni: il nero accanto al bianco, i tanti toni del grigio, le linee dei contorni, e poi trattini, puntini e motivi, la luce e le ombre, le sfumature e i contrasti netti, ogni cosa sulla pagina è semplicemente perfetta. Una tecnica sopraffina quella di Turkowski, insignito del Grand Prix alla Biennale dell'Illustrazione di Bratislava per la sua opera prima (fatto unico nella storia della manifestazione), che proprio con "Fiordiluna" - prima sua opera pubblicata in italiano - ha vinto il Grand Prix del 45esimo Golden Pen of Belgrade e il premio dell'Accademia tedesca per la letteratura giovanile. Ma c'è l'arte oltre la tecnica, e basta osservare con attenzione il libro per rendersene conto. Facile lasciarsi sedurre dalla sua matita: tra le pagine trovano posto giardini rigogliosi, sentieri misteriosi e scuri grovigli, animali piccoli e grandi, ombre affascinanti, alberi e fiori stupefacenti, riti delicati, parole studiate che danno corpo ad atmosfere evocative. Tutto compone l'incanto di questa pubblicazione, i cui disegni sono talmente meticolosi e precisi nel riprodurre dati realistici da diventare surreali, così pieni di dettagli da irretire gli occhi in profondità tanto da creare un effetto straniante. Gli elementi bizzarri si sovrappongono a quelli più realistici, fondendosi senza forzature in un mondo "altro", che attira sia i grandi che i bambini. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie