Cultura

Il week end al cinema, Salvatores guida la riscossa

In sala tanti titoli da Comedians a Lassie

 E' una bella notizia che un Premio Oscar come Gabriele Salvatores sia il portabandiera della "riscossa" del cinema italiano, in sala in questo tardo scorcio di primavera. E magari il tempo mutevole del fine settimana porterà fortuna al suo COMEDIANS, spingendo al cinema un pubblico che vede insieme i fan di Lillo&Greg, quelli di Christian De Sica e i cinefili che oggi hanno fiducia in un regista capace di rimettersi in gioco guardando con occhi nuovi al suo passato. Sono ben nove i titoli a disposizione nei prossimi giorni, ma è giusto segnalare che sono già nelle sale il bel documentario autobiografico dell'alpinista-narratore Paolo Cognetti (SOGNI DI GRANDE NORD) e il film-concerto BON JOVI che il musicista ha voluto regalare ai fan rimasti orfani delle sue esibizioni dal vivo a causa della pandemia.
    In alternativa: - COMEDIANS di Gabriele Salvatores con Ale, Franz, Natalino Balasso, Christian De Sica, Marco Bonadei, Aram Kian, Walter Leonardi, Riccardo Maranzana, Giulio Pranno, Demetra Bellina, Vincenzo Zampa. Negli anni '80 Salvatores portava a teatro la pièce rivoluzionaria, comica e aspra di Trevor Griffiths a cui avrebbe poi guardato anche per il suo esordio cinematografico con "Kamikazen". Oggi rivisita il testo originale e ne fa un ritratto livido e tenerissimo dell'arte di far ridere, con dolorosi spaccati sull'umanità dei suoi sei personaggi, un gruppo di aspiranti comici che devono mettersi in mostra, dopo lo stage cui li ha sottoposti il capo-comico Natalino Balasso, agli occhi di un attore di successo che ne scritturerà uno solo per il suo show.
    - LASSIE TORNA A CASA di Hanno Olderdissen con Nico Marischka, Bella Bading, Sebastian Bezzel, Matthias Habich, Anna Maria Mühe, Christoph Letkowski, Justus von Dohnányi, Johann Von Bülow, Jana Pallaske. Rivisitazione in salsa tedesca della storia d'amicizia tra un bambino e il suo cane, tanti anni dopo il successo hollywoodiano. Qui il bambino è Florian) inseparabile dalla sua migliore amica a quattro zampe Lassie. Un giorno il padre di Florian rimane senza lavoro e tutta la famiglia è costretta a trasferirsi in un'abitazione più piccola dove non c'è spazio per Lassie che verrà affidata al Conte Graf von Sprengel e alla sua vivace nipotina Priscilla . Lassie però si ribella e comincia un lungo viaggio verso casa…
- I PROFUMI DI MADAME WALBERG di Gregory Magne con Emmanuelle Devos, Grégory Montel, Gustave Kervern, Zéli Rixhon, Sacha Bourdo, Sergi López, Jeanne Arènes. Donna un po' altezzosa e poco cordiale, Anne Walberg ha una grande fama nel campo dei profumi; produce incredibili fragranze che rivende a diverse aziende di alto livello. Abituata a comportarsi come una diva, visto il suo talento e successo, Anna, ama stare da sola e si preoccupa solo di se stessa, ma al suo fianco non manca mai il suo autista, Guillaume Favre, reduce da un doloroso divorzio. Pian piano i due uniranno le loro solitudini come le essenze della donna si mescolano in un cocktail pieno di vita.
    - QUELLO CHE NON SO DI TE di Brian Baugh con Rose Reid, Jedidiah Goodacre, Katherine McNamara, Patrick Bergin, Saoirse-Monica Jackson, Judith Hoag, Tom Everett Scott, Vanessa Redgrave, Natalie Britton, Fiona Bell, Marion O'Dwyer, Anabel Sweeney, Ken Carpenter, Gwynne McElveen. E' la storia di Finley Sinclair, aspirante violinista che, dopo un'audizione non andata a buon fine presso un prestigioso conservatorio di New York, parte per studiare in Irlanda. Mentre è in volo verso l'Isola di Smeraldo per trascorrere un semestre di studi, la ragazza conosce Beckett Rush, giovane star del cinema impegnato in un film fantasy lì vicino. La loro storia d'amore si scontrerà con le diffidenze dei due mondi dei ragazzi che li spingeranno a separarsi.
    - RUN di Aneesh Chaganty con Sarah Paulson, Kiera Allen, Onalee Ames, Pat Healy, Carter Heintz, Clark Webster. Classico horror estivo su un'adolescente bloccata sulla sedia a rotelle e vittima delle morbose attenzioni della madre. Ormai cresciuta, la ragazza comincia a indagare sulla sua identità e sulle cure a cui la madre la sottopone. Scopre allora un orribile segreto… - PUNTA SACRA di Francesca Mazzoleni. Uno dei migliori documentari italiani dell'ultimo anno, è la testimonianza in presa diretta della vita difficile della piccola comunità che resiste, ad onta della durezza della natura, della diffidenza dei vicini, della povertà che inasprisce gli animi. A narrare la loro storia, di baraccati alla foce del Tevere, è Franca, combattiva capo-famiglia di un gruppo di sole donne. E' lei a dar voce a 500 famiglie che ogni giorno si interrogano sulla possibilità di restare davvero attaccate alla loro terra o sedotte dal miraggio di una vita più facile altrove.
    Escono anche altri tre documentari di grande valore: FELLINOPOLIS di Silvia Giulietti, realizzato nel corso di un decennio dietro le quinte dei film di Fellini con le testimonianze di Lina Wertmüller, Dante Ferretti, Nicola Piovani e moltissimi altri "complici" del Maestro; IN PRIMA LINEA di Matteo Balsamo, Francesco Del Grosso con 13 storie, vere e umanissime, di altrettanti reporter di guerra; LA CORDIGLIERA DEI SOGNI di Patrizio Guzman che fa ritorno nel Cile della sua giovinezza e raccoglie i ricordi della gente che visse l'orrore della dittatura di Pinochet nel silenzio isolato delle alte montagne che percorrono il paese come una naturale spina dorsale. (ANSA).

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie