Da Spaccapietre a La Nave sepolta le novità del weekend

Nuovi titoli sulle piattaforme

Sarà l'attesa per gli Oscar, sarà l'annuncio dei candidati ai Golden Globes ma si avverte un fremito di vita anche sulle maggiori piattaforme del momento che presentano novità cinematografiche di rilievo e non solo serial ripetitivi in questo primo scorcio di febbraio. Eccone alcuni: - TUTTI PAZZI PER YVES di Benoît Forgeard con William Lebghil, Doria Tillier, Philippe Katerine, Alka Balbir. Si chiama Yves ma in realtà sarebbe un semplice frigorifero. Lo accetta con gioia lo sfortunato rapper Jerem a cui una ditta produttrice di elettrodomestici offre di fare da tester per il nuovo modello ultramoderno. Yves garantisce cibi freschi ogni giorno, ma sa coordinare tutte le funzioni della casa, apre la porta, accetta le confessioni del proprietario, gli migliora perfino un brano musicale lanciandolo in rete con risultati eccezionali. Peccato però che ad un certo punto entri talmente bene nella vita di Jerem da usare a suo piacimento la posta e il telefono del poveretto. Che reagisce a modo suo, scatenando una vera guerra…fredda. Su #iorestoinsala.
    - SPACCAPIETRE di Gianluca e Massimiliano De Serio con Salvatore Esposito, Samuele Carrino, Licia Lanera, Antonella Carone, Giuseppe Lo Console. L'attore carismatico di "Gomorra" in uno dei film più aspri ed emozionanti del nuovo cinema italiano. E' la storia di Giuseppe, lavoratore a cottimo in una Puglia contemporanea e antichissima in cui il bracciantato fiorisce ancora senza regole. Quando perde la moglie Angela, sfiancata dal lavoro, Giuseppe pur menomato a un occhio deve tornare a lavorare per mantenere il piccolo Antò, che non si rassegna alla morte della madre, e con lui comincia una vita errabonda ai margini dell'illegalità, inventandosi un ruolo di padre. Arriva su #iorestoin sala dopo la prima alle "Giornate degli Autori" di Venezia.
    - LE VERITA' NASCOSTE di Yuval Adler con Noomi Rapace, Joel Kinnaman, Chris Messina, Amy Seimetz, David Maldonado. La protagonista di questo thriller della memoria è Maja, una rom sfuggita per miracolo alla pulizia etnica nazista che colpiva non solo gli ebrei. Rifugiatasi in America dopo gli orrori dei lager, cerca di rifarsi una vita ma un giorno crede di riconoscere, sentendolo fischiettare un motivetto, il suo torturatore di un tempo. Progetta allora la vendetta e ne è talmente ossessionata che il marito teme possa agire, senza prove, oltre la legge. Maja è pazza o ha davvero ragione? Su #iorestoinsala.
    - DOLCE FINE GIORNATA di Jacek Borchuk con Kasja Smutniak, Krystyna Janda, Vincent Riotta e Antonio Catania. Ebrea, polacca, poetessa premiata col Nobel, Maria Linde ha trovato la pace interiore e la quiete in una sperduta campagna italiana insieme al marito italiano e alla figlia. Scopre nell'immigrato Nazeer un complice, un amico, forse un amante e questa relazione mette in crisi il suo mondo specie dopo che un terribile attentato terroristico a Roma genere un'ondata xenofoba ammalata di razzismo. Rinuncia così clamorosamente al Nobel e racconta la sua storia come esemplare per l'ieri e l'oggi. Fino all'ultimo non rinuncerà alle sue convinzioni pur rischiando di perdere quelli che ama. Rivelazione al Sundance Festival approda ora sulla piattaforma Sky.
    - LA NAVE SEPOLTA di Simon Stone con Carey Mulligan, Ralph Fiennes, Lily James, Johnny Flynn, Ben Chaplin. L'archeologo Basil Brown accetta con riluttanza di indagare su possibili reperti nella tenuta della Signora Pretty. Scoprirà che i presentimenti della possidente sono fondati e che sotto i tumuli da lui dissepolti si cela il relitto di una nave anglosassone del settimo secolo. Sullo sfondo dell'Inghilterra degli anni '50 una storia d'avventura e di passione ora visibile su Netflix.
    - NONOSTANTE LA NEBBIA di Goran Paskaljevic con Donatella Finocchiaro, Giorgio Tirabassi, Francesco Acquaroli, Luigi Diberti, Anna Galiena. Girato nel 2019 è l'ultimo film del sulfureo regista serbo che da poco è scomparso e merita una rivalutazione per alcuni capolavori poco conosciuti come "La polveriera" o "Come Harry divenne un albero". Il protagonista della storia, il ristoratore Paolo che vive con la moglie Valeria nella campagna romana, si imbatte una sera in un bambino siriano che trema di freddo ai bordi della strada. Paolo decide nonostante tutte le diffidenze ad accoglierlo in casa sua e si fa raccontare una storia di paura, pericolo, disperazione ed emarginazione. La presenza del piccolo Mohammed sconvolgerà le vite dei due italiani. Disponibile in home video in versione dvd.
    - I SETTE SAMURAI di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Takashi Shimura, Yoshio Inaba, Seiji Miyaguchi, Minoru Chiaki. Girato nel 1954 e premiato alla Mostra di Venezia, è considerato il capolavoro del maestro giapponese e comunque il film che ne ha rivelato al mondo il talento. Arriva adesso in bluray sul mercato dell'homevideo in una smagliante versione restaurata che permette di ammirare lo splendore delle immagini e un montaggio integrale che ispirò a Hollywood il remake di John Sturges, "I magnifici sette". Sette samurai senza più padrone accettano di difendere i contadini di un poverissimo villaggio dalla brutalità di un "signore della guerra". Ciascuno è guidato da motivazioni diverse, tutti alla fine rischieranno la vita per la piccola comunità che li ha accolti come salvatori. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie