Da Cena con Delitto a Petrunya

E sulla piattaforma ibs Un uomo, una donna e Quasi amici

La situazione del cinema a casa resta complessa anche alla vigilia delle scadenze governative sul lockdown. Se da una parte le piattaforme digitali (a pagamento o abbonamento) offrono un'infinita varietà di opzioni, non solo nel campo delle miniserie, molto più rarefatta è la scelta nel settore dell'home video perché i grandi distributori assicurano consegna delle novità più attese solo a maggio inoltrato. E anche titoli già immessi sul mercato (esemplare il caso di Joker che esiste ma non risulta disponibile prima di 15 giorni) o più di una volta annunciati (come Frozen 2 o Parasite, il film evento dell'anno) slittano da una settimana all'altra. Ecco allora due opzioni specifiche, parallele tra loro.
    Su una collaudata piattaforma come Mymovies.it si possono vedere, tra l'altro, in streaming con le stesse caratteristiche della sala cinematografica (ma virtuale) a modico prezzo.
    - KNIVES OUT: CENA CON DELITTO di Ryan Johnson con Daniel Craig, Chris Evans, Ana de Armas, Jamie Lee Curtis, Michael Shannon. Una struttura alla Agatha Christie con molti personaggi riuniti nella stessa casa, un delitto per cui tutti hanno un movente e nessuno è esplicitamente colpevole e un investigatore che appare dal nulla per risolvere il mistero. Al posto di Poirot qui c'è Daniel Craig, detective all'americana nei modi e all'europea nelle facoltà deduttive.
    - DIO E' DONNA E SI CHIAMA PETRUNYA di Teona Strugar Mitevska CON Zorica Nusheva, Labina Mitevska, Simeon Moni Damevski, Suad Begovski, Stefan Vujisic. Il film-sorpresa dell'anno, scoperto dai festival, portato in sala nonostante la diffidenza per una cinematografia poco nota come quella balcanica e coronato dal successo. Petrunya è una ragazza macedone, sovrappeso e in ceca di lavoro. Nel suo villaggio si attribuiscono proprietà miracolose a una croce che, annualmente, viene gettata nel fiume e tutti i maschi possono sfidarsi nel suo recupero. Per fortuite circostanza sarà proprio Petrunya a vincere, ma non è previsto che il merito possa andare a una donna. Così Petrunya viene perseguitata, arrestata, e messa sotto inchiesta. Una giornalista dà pubblicità al caso e la ragazza prende consapevolezza di sé e ritorna libera.
    - LA DEA FORTUNA di Ferzan Ozpetek con Stefano Accorsi, Edoardo Leo, Jasmine Trinca, Sara Ciocca, Edoardo Brandi. In tempi di reclusione forzata il film di Ozpetek sembra quasi premonitore: la coppia felice composta dal traduttore Arturo e dall'idraulico Alessandro sconta i segni di una lunga convivenza e giorno per giorno va in crisi. Finché un'amica comune, Annamaria, è costretta a chiedere ai due di prendersi cura dei suoi figli sulla soglia dell'adolescenza mentre lei è ricoverata in ospedale. La nuova circostanza pone Arturo e Alessandro di fronte a nuove responsabilità.
    Sempre sulla stessa piattaforma piace anche segnalare un'iniziativa speciale concordata con BIM, Cineteca di Bologna e Museo del Cinema di Torino che è già in corso a scadenza bisettimanale (prossimo appuntamento il 23 aprile) ogni giovedì e martedì: - THE STORY OF FILM, AN ODISSEY di Mark Cousins. Quasi 16 ore di cinema emozionante, vibrante, passionale per raccontare 125 anni di cinema in tutto il mondo. Una storia del cinema? Sì e no perché l'irlandese Mark Cousins è prima di tutto un regista e a seguire un cinefilo. E poi perché questo è soprattutto un grande e sorprendente romanzo per immagini. E finalmente una visione a 360 gradi che non trascura gli enormi contributi portati alle invenzioni del cinema (come linguaggio, come osservazione della realtà e della fantasia) anche da mondi poco noti, dall'Asia all'Africa. Da non perdere.
    In alternativa si segnala una speciale proposta tematica di ibs.it dedicate al cinema francese. Qui si può acquistare online e ricevere a casa il dvd o bluray e l'offerta è molto ampia.
    Ecco qualche esempio: - UN UOMO, UNA DONNA di Claude Lelouch con Jean Louis Trintignant, Anouk Aimée, Valérie Lagrange, Pierre Barouh (1966). E' stato il film di una generazione, Palma d'oro a Cannes, momento di rivelazione internazionale per i due interpreti principali. Anne e Jean-Luc sono entrambi vedovi. Lei fa la segretaria di edizione. Lui è un pilota da corsa la cui moglie si è suicidata. Si conoscono perché i rispettivi figli vanno a scuola insieme e l'amore scocca nonostante le ferite che ciascuno si porta nel cuore. La storia rimane aperta, concludendosi con un abbraccio che è promessa ma anche tempo sospeso. La musica fece il giro del mondo, il film non si scorda.
    - QUASI AMICI di Eric Toledano e Olivier Nakache con François Cluzet, Omar Sy, Anne Le Ny, Audrey Fleurot, Clotilde Mollet. (2011). Anche questa è una storia di coppia, ma formata da due uomini legati da un insolito destino e da un'amicizia che cresce nonostante le radicali differenze. Philippe è un maturo borghese rimasto paraplegico dopo un incidente. Costretto ad avere un badante che lo accudisca assume il candidato più improbabile: il trasandato e strafottente Driss, ragazzo di colore in cerca di soldi (Omar Sy). Tra mille e comici incidenti e reciproci sgarbi, i due imparano a conoscersi e stimarsi. - LE JENE DEL QUARTO POTERE di e con Jean-Pierre Melville e con Pierre Grasset, Christiane Eudes, Ginger Hall (1958). E' un dei film più complessi e ambiziosi del maestro francese del noir. Ambientato a New York, segue l'inchiesta del reporter senza scrupoli Moreau e del suo fotografo Delmas che cercano conferma alla misteriosa scomparsa del delegato francese all'Onu. L'uomo è in effetti morto per u attacco cardiaco, ma l'indagine porta i due segugi nel sottobosco del jazz, dei locali notturni, della prostituzione. Fino ad una donna che ha incontrato il diplomatico prima della morte. Sordi alle richieste della figlia del morto che richiede di tutelarne la memoria, Moreau e Delmas subiscono anche le pressioni del governo francese. Il primo si piega alla pietà, il secondo conserva i rullini con foto truccate e modificate ad hoc per creare lo scandalo. Si scoprirà che anche Delmas ha un cuore.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie