Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Ok ai palinsesti Rai, dal cda un sì quasi unanime

Ok ai palinsesti Rai, dal cda un sì quasi unanime

Diverse novità su Rai2, in arrivo Marcuzzi, Maionchi e Cattelan

Passano a larga maggioranza in consiglio di amministrazione i palinsesti per la prossima stagione della Rai. Un solo voto contrario, quello del consigliere eletto dai dipendenti Riccardo Laganà, a fronte di sei pareri favorevoli, compreso quello del membro in quota M5S Alessandro di Majo che si era espresso contro l'ultima tornata di nomine. Per l'amministratore delegato Carlo Fuortes un pieno di fiducia dopo le fibrillazioni delle ultime settimane per la prima programmazione concepita interamente sotto la sua gestione. Si tratta anche dei primi palinsesti creati dalle nuove direzioni di genere, con una visione d'insieme quindi sui prodotti di ogni singolo settore che saranno distribuiti nei vari canali. La presa d'atto da parte del cda segue l'illustrazione avvenuta la scorsa settimana, dopo il cambio alla guida dell'Approfondimento con l'arrivo di Antonio Di Bella al posto di Mario Orfeo, approdato al Tg3, e di Simona Sala al Day Time. I palinsesti saranno svelati martedì prossimo a Milano, in una giornata nella quale sarà possibile ascoltare direttamente dai diversi direttori di genere l'illustrazione della programmazione. Le indiscrezioni sono come al solito tante e danno conto di alcune cancellazioni e diverse novità, soprattutto su Rai2, da alcuni anni ormai rete dedicata alle sperimentazioni. Troverà posto proprio sulla seconda rete, il giovedì in prime time, la principale new entry sul fronte informativo. Il programma Nuovo, con al timone Ilaria D'Amico, proverà a dare corpo alle innovazioni sui talk annunciate dall'ad in Commissione di Vigilanza: il format prevede in apertura un monologo sulla linea dei Ted talks, poi un dibattito che vedrà la conduttrice nei panni dell'arbitro. Altre novità la già annunciata striscia quotidiana di Marco Damilano su Rai3 e Crime di Giancarlo De Cataldo il lunedì in seconda serata su Rai1. Confermati Porta a Porta, In 1/2 h di Lucia Annunziata, che in estate sarà in Ucraina, e Cartabianca, dato in bilico per diverso tempo. Un quadro che non convince tutti in Vigilanza, a partire da Michele Anzaldi che accusa il Movimento 5 Stelle di aver bloccato la risoluzione per la rotazione degli ospiti dei talk. Diverse le novità sul fronte intrattenimento, sia nel prime time, direzione gestita da Stefano Coletta, che nel day time, fino a un paio di settimane fa sotto il controllo di Di Bella e ora di Sala. Stando alle indiscrezioni, sulla seconda rete si prepara il ritorno di Alessia Marcuzzi dall'autunno in prima serata con uno show che dovrebbe chiamarsi Boomerissima, insieme a quello di Mara Maionchi con il format Chi si spoglia vince nel quale si cimenterà con spogliarellisti. Atteso in seconda serata, sempre su Rai2, Alessandro Cattelan che torna a un programma sullo stile di Epcc (E poi c'è Cattelan) dopo l'esperienza di Da grande, non esplosiva sul fronte degli ascolti, su Rai1. Altro ritorno, questa volta in day time, è quello di Elisa Isoardi che condurrà un programma la domenica pomeriggio su Rai2 a due anni dallo stop seguito alla cancellazione de La prova del cuoco. Se la vedrà con la Domenica In di Mara Venier, confermata come gli altri big Carlo Conti, Amadeus e Antonella Clerici che oltre a È sempre mezzogiorno, il cooking show della mattina di Rai 1, sarà ancora al timone di The Voice Senior. Non mancherà Ballando con le stelle, sempre guidato da Milly Carlucci. Altra novità nel pomeriggio di Rai2 è la cancellazione di Detto Fatto, sostituto da settembre dal programma BellaMa' condotto da Pierluigi Diaco. Rai1 resta la patria della fiction, con l'arrivo in autunno di Sopravvissuti, Imma Tataranni 2 e Il Paradiso delle signore 7.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie