Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Da serie tv a reality, è sempre voglia di favola

Da serie tv a reality, è sempre voglia di favola

Arrivano sequel The Crown e Bridgerton, attesa The Gilded Era

La domanda da porsi sarebbe perchè il pubblico si appassiona tanto ancora oggi alle serie in costume, ai vestiti d'epoca, alle tavole imbandite, ai balli sfarzosi o agli intrighi di palazzo? In fondo ancora cerchiamo o crediamo nelle favole, anche se poi le cronache ci raccontano come dietro ai sorrisi, ai bei vestiti, alle foto si sono sempre nascosti intrighi, tradimenti, guerre. A dimostrazione di questo il successo di serie come Bridgerton tra le serie più viste su Netflix (fan in attesa per la seconda stagione) o le saghe come The Crown (in arrivo la quinta stagione a novembre), da I Tudors a The Great con Elle Fanning su Caterina II di Russia, da The White Queen sulla Guerra delle due Rose a Victoria il cui regno fu il più longevo dopo quello di Elisabetta II con Jenna Coleman composto da tre stagioni a Caterina la Grande con la superba Helen Mirren nei panni dell'imperatrice di Russia, fino a Reign che si concentra sui primi anni di vita di Maria Stuarda senza dimenticare Downton Abbey ambientata nella corte della famiglia Grantham, durante il regno di Giorgio V, o I Medici, i Borgia per arrivare alla nuova serie su Sissi, con Dominique Devenport, attrice e ballerina svizzero-americana e Jannik Schümann nei panni dell'imperatore Franz Joseph su Mediaset. E per per restare in tema, chi non conosce questo mondo può scegliere di fare un salto indietro nel tempo e imparare le buone maniere con un dating show nuovo di zecca, su Discovery + dal 6 gennaio. Alla scoperta dell'anima gemella attraverso galateo e buone maniere per 12 ragazzi e ragazze, ma ma rigoroso rimanere lontano dai social: Come una volta - Un amore da favola, nuovo programma (prodotto da Casta Diva). Un esperimento sociale che fa un viaggio nel tempo fino al 1821, anno della morte di Napoleone o in cui Vittorio Emanuele I di Savoia abdicava in favore di Carlo Felice. Il primo passo per calarsi in questa nuova epoca: niente smartphone o internet. Poi, abbandonare il look contemporaneo per indossare abiti consoni con il periodo: per non sbagliare, i costumi sono quelli di un cult come Bridgerton. Per 4 settimane 12 concorrenti si ritroveranno immersi nella magica atmosfera del 1821, e trasformati in perfetti principi e principesse. A guidarli ci saranno: l'educatrice sentimentale Elisa Vianello, psicologa e psicoterapeuta che insegnerà ai ragazzi come approcciarsi e come relazionarsi tra loro; il Maestro di Cerimonie Nicolay Selikovsky, un mix tra conduttore e cupido, che li seguirà durante appuntamenti e balli, e per le varie coreografie e passi di danza il maestro di ballo Emanuele Pironti. I due mentori: il precettore Massimo Da Cepparello e Laura Pranzetti Lombardini. Ragazzi e ragazze oltre ad imparare a parlare in maniera elegante, conoscere le buone maniere e rispettare le rigide regole per diventare "damigelle a modo" e "perfetti gentiluomini", dovranno affrontare un percorso interiore di crescita personale, coltivando il rispetto, l'inclusione e la diversità. A scandire la vita nel Palazzo - Castello Reale di Govone (patrimonio mondiale dell'umanità, Unesco) in provincia di Cuneo - in ogni puntata ci sarà un appuntamento fisso, ovvero la festa da ballo, durante il quale i concorrenti dovranno aprire il cuore e confessare i propri sentimenti al loro amato o amata. I cuori più duri - e troppo legati all'età moderna - invece resteranno single. Tornando alle serie in costume più attese Netflix Italia ha annunciato il giorno in cui i protagonisti dell'amata serie Bridgerton 2 arrivano sullo schermo: il 25 marzo 2022". Il period drama creata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes, basata sui romanzi di Julia Quinn ambientati nel mondo dell'alta società londinese durante la Regency Era nella seconda stagione ha come protagonista Anthony (Jonathan Bailey) alla ricerca dell'amore. Il primogenito della famiglia Bridgerton farà la conoscenza di Kate Sharma (Simone Ashley). La quinta stagione di the Crown la serie creata da Peter Morgan sulla famiglia reale inglese, debuttera' a novembre 2022. Lo ha annunciato Imelda Staunton, nuova interprete della Regina Elisabetta II. Uno degli episodi piu' attesi e' incentrato sulla controversa intervista del 1995 di Martin Bashir, alla principessa Diana sulla crisi matrimoniale con l'erede al trono Carlo. Tra le novità in arrivo nel 2022 la serie tv A Very British Scandal narra le vicende di Margaret Campbell, Duchessa di Argyll, del suo scandaloso secondo matrimonio, conclusosi in divorzio. Ad interpretare la duchessa è Claire Foy, vincitrice del Golden Globe per la sua interpretazione di Elisabetta II in The Crown. A proposito di costumi in arrivo su Sky Atlantic e Now dal creatore di Downton Abbey, Julian Fellowes, arriva  un nuovo period drama di lunga gestazione, realizzato per Hbo. Ambientato durante una delle ere più belle della storia degli Stati Uniti, The Gilded Age racconta delle storie di potere e di ascesa sociale nella New York a cavallo tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento. Protagoniste della serie tv sono Christine Baranski, Carrie Coon e Cynthia Nixon.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie