Cultura

Fiorenza Sarzanini, un podcast per i giovani anoressici

Specchio, 6 puntate dal 14/9, storie di ragazzi e loro famiglie

"Durante la pandemia e la conseguente chiusura in casa i disturbi alimentari pericolosi come anoressia e pandemia sono aumentati tra gli adolescenti, femmine e maschi, diventando un vero problema. Le famiglie non erano attrezzate né informate. Con il mio podcast voglio dare un messaggio di speranza ai giovani che ne sono colpiti e alle loro famiglie: se si seguono le regole e ci si affida agli specialisti, se ne può uscire. Fatevi aiutare. Ai loro genitori dico che, se presi in tempo, i loro figli possono salvarsi". E' Fiorenza Sarzanini, vicedirettrice del Corriere della Sera, una tangibile sensibilità verso i problemi generati dai disturbi alimentari, a spiegare al telefono con l'ANSA la missione del suo podcast, intitolato "Specchio". Un racconto di come si cade nella trappola dell'anoressia-bulimia, come ci si cura, come se ne esce. Storie di ragazzi, di medici, di genitori. Dal 14 settembre, 6 puntate disponibili gratuitamente su Spotify, Apple Podcasts, Spreaker, Google Podcasts e su choramedia.com.
"Specchio parla di disturbi alimentari - spiega Sarzanini - perché questi malati in Italia sono circa 3 milioni, perlopiù giovani e giovanissimi. I dati del ministero della Salute documentano un aumento dei casi pari al 30% nel post lockdown, la maggioranza dei quali tra bambini e preadolescenti. Anoressia e bulimia iniziano a manifestarsi fin dagli 8 anni - rivela - Parallelamente c'è un aumento delle persone che si ammalano per la prima volta tra i 35 e i 40 anni. Anche la popolazione maschile, che una volta rappresentava solo l'1% dei malati di disturbi del comportamento alimentare, è in crescita con un'incidenza del 20% nella fascia di età compresa tra i 13 e i 17 anni".
"Specchio nasce con l'obiettivo di accendere un faro su questa situazione e raccontare le storie di ragazze, ragazzi, genitori e medici per capire come si cade in un disturbo alimentare, ma anche come ci si cura e se ne esce. Vuole essere una guida per i giovani e per le loro famiglie, per riconoscere i primi segnali dei disturbi alimentari e per i percorsi medici da seguire. Il tempo è un alleato fondamentale per la cura - conclude la giornalista - una diagnosi precoce aumenta notevolmente le possibilità di guarire, come spiegano nelle varie puntate i due medici intervistati". Sono Alberto Villani, primario di Pediatria all'Ospedale Bambino Gesù di Roma e Laura Dalla Ragione, psichiatra e terapeuta che dirige il centro Palazzo Francisci, la prima struttura pubblica italiana dedicata esclusivamente ai disturbi del comportamento alimentare.
In ognuna delle 6 puntate, la storia di un ragazzo e di tutte le persone che insieme a lui hanno combattuto o combattono ancora oggi le varie forme di disturbo alimentare, un insieme di malattie complesso, tanto subdolo quanto pericoloso, che colpisce il corpo, ma soprattutto l'anima di coloro che ne soffrono, ma dalle quali si può guarire. La prima puntata racconta la storia di Laura, sedicenne ricoverata per anoressia.
Segue con la seconda puntata la storia di Sebastiano che ha sconfitto l'anoressia e con essa lo stigma che fosse una malattia solo femminile. Nel terzo appuntamento il caso di Juliette, ricoverata per bulimia e atti di self cutting ovvero di autolesionismo. Nella quarta puntata, la storia di Francesca, la mamma di un ragazzo morto di anoressia. Poi la vicenda di Chiara, ricoverata per bulimia e binge eating. Nella sesta ed ultima puntata Fiorenza Sarzanini intervista Valeria Vedovatti, influencer e autrice del libro "Per rinascere" con il quale ha raccontato la sua anoressia. Specchio è un podcast di Fiorenza Sarzanini e prodotto da Chora Media. Scritto da Fiorenza Sarzanini e Francesca Milano.
Post produzione di Giuseppe Magazzù. La cura editoriale è di Francesca Milano. Il producer è Matteo Perkins.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie