Marta Eva, due adolescenti e i loro sogni 'scambiati'

Su RaiGulp, Luca Milano, tra musica e pattinaggio "amicizia che fa crescere"

Se il tuo sogno è il mio e viceversa, aiutiamoci a realizzarlo. Le avventure di due ragazze di 14 anni che non potrebbero essere più diverse tra loro: Marta (Giulia Fazzini) è una pattinatrice sul ghiaccio titolata che, nonostante le insistenze della madre (Giorgia Wurth) sua allenatrice, si rende conto che il suo cuore batte per  la musica; Eva (Audrey Mballa) è una talentuosa cantante, una ragazza di origine africana figlia del custode del palazzetto, Ben, il quale la sera insegna canto al Mosquito e vorrebbe per la figlia un futuro nella musica, non sapendo che la sua vera passione è il pattinaggio sul ghiaccio.
L'importanza di inseguire i propri sogni, anche quando non coincidono con le aspettative dei genitori, e la forza dell'amicizia nella diversità, sono i temi al centro dell'innovativa serie per ragazzi "Marta & Eva", in onda su RaiGulp dal 26 aprile, dal lunedì al venerdì alle ore 20.15, e in anteprima su RaiPlay dal 23 aprile. Una produzione originale 3Zero2 in collaborazione con Rai Ragazzi, diretta da Claudio Norza, già regista di serie per ragazzi di grande successo internazionale, come Alex & Co e Penny On M.A.R.S.
"Un racconto corale - spiega Norza - sulla forza delle passioni e sull'amicizia, che non risparmia momenti di riflessione sul confronto tra storie familiari e personalità diverse e sul rapporto tra genitori e figli, che emergono dalle vicende dei numerosi personaggi della serie. "Marta & Eva" si svolge esattamente in questi due ambiti: il mondo dello sport, con le sue difficoltà, la fatica, il riuscire a spingersi oltre i propri limiti e il mondo della musica dove il confronto con gli altri, le prime esibizioni in pubblico e la difficoltà di farsi accettare sono gli ostacoli da superare. La serie affronta queste grandi tematiche unitamente a quelle che sono le emozioni degli adolescenti: i primi amori, l'amicizia il senso di squadra ma anche le delusioni amorose, il tradimento e la paura di innamorarsi".
Giulia Frazzini: "Marta resterà a lungo nel mio cuore. E' la mia prima esperienza recitativa, e interpretare, per me che ho 19 anni, un personaggio di 14 anni è stato un ritorno alla me del passato. Mi sono divertita rivedermi bambina, leggendo i miei diari. Son tornata alle mie radici". Continua Mballa (Eva): "recitare in questa serie mi ha insegnato tanto, soprattutto a scoprire lati di me, che ne ho 20, che non sapevo di avere. I due personaggi sono lo Ying e lo Yang. E' stato come rapportarsi con un'identità nuova".
Norza fa notare: "La vera inclusione è la normalizzazione.
La nostra Eva è nera, ma non per questo la trattiamo in modo diverso. Includere significa non mettere accenti sulle provenienze geografiche, abituare al fatto che le persone bisogno affrontarle per chi sono, e non per come vengono rappresentate". Audrey Mballa aggiunge: "Il colore della pelle non influenza il personaggio di Eva". In merito agli italiani di seconda generazione ci si trova "in un periodo enigmatico", perchè a parere della giovane attrice "le definizioni cambiano a seconda del paese. Io non ho mai visitato il paese di provenienza di mio padre. Biologicamente sono afro-italiana, ma all'estero mi presento come italiana".
Le storie di Marta ed Eva si incrociano infatti con quelle dei loro coetanei, tra cui Sofia (Giulia D'Aloia), la migliore amica di Marta, una ragazza solare appassionata di ecologia e promotrice di iniziative green, Andrea (Simone Secce) un ragazzo di periferia che lavora come deejay al palazzetto del ghiaccio, Jacopo (Lorenzo Della Pasqua), preso di mira dal bullo della scuola, Ugo (Mattias Sohl), che lo ritiene un figlio di papà privilegiato, Hari (Rimau Grillo Ritzberger), un nuovo compagno di scuola di origini indiane appena arrivato da Londra, Giorgia (Aysha Sulla), nemica di Marta nella squadra di pattinaggio delle Blades.
Il cast si arricchisce anche della partecipazione di una delle più famose teen influencer italiane, Marta Losito (ha mandato un messaggio video dove spiega che è la prima sua esperienza da attrice ed era il suo sogno) nel ruolo di Sara, una ragazza che frequenta il Mosquito ed è innamorata di Andrea, e di Simone Di Scioscio in quello di Luca; e ancora, di Sidy Diop nel ruolo del papà di Eva. Girata nella cornice di una Milano cosmopolita, con i suoi scenari tra modernità e storia, e nel Palazzetto Del Ghiaccio di Sesto San Giovanni, la serie vanta un cast artistico e tecnico che annovera alcune eccellenze dell'audiovisivo italiano. Arricchisce il progetto una colonna sonora di canzoni originali. Il direttore di Rai Ragazzi Luca Milano sottolinea nel corso della presentazione web: "Il tema dell'amicizia che fa crescere è uno dei punti chiave dell'offerta di Rai Gulp, il canale dedicato dagli 8 ai 14 anni circa. Soprattutto la sera si concentra su Fiction per fasce di giovanissimi, che da qualche anno sono ambientate e prodotte in Italia, per raccontare le storie dei ragazzi di oggi.  Questo periodo è speciale, dopo un anno di pandemia la fiducia in sé stessi è fondamentale. Così come l'amicizia, dato che i ragazzi sono stati costretti a stare spesso lontani. Il fatto che la serie sia disponibile anche su RaiPlay è importante".   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie