Bollani apre la sua casa immaginaria di musica e parole - VIDEO

Con moglie Valentina Cenni, dal 15 marzo striscia serale su Rai3

Stefano Bollani torna in tv e stavolta lo fa con sua moglie, l'attrice Valentina Cenni. La coppia apre agli spettatori la propria casa immaginaria, arredata di musica e parole e con tanti ospiti, di "Via dei Matti numero 0" (produzione Rai3 e Ballandi). Una striscia quotidiana di 25 minuti dal lunedì al venerdì dalle 20.20 su Rai3, a partire dal 15 marzo e in programma per sette settimane.

"Il titolo riunisce in un colpo solo tante cose - raccontano i due artisti -: è un omaggio a Sergio Endrigo e Vinícius de Moraes, che hanno reso celebre la canzone, riporta alla gioia dell'infanzia, cita i matti che sono tutti quelli che vedono il mondo da un altro punto di vista, e poi lo zero che è l'inizio di tutto". Venticinque minuti per scoprire - come ci ha abituato a fare Bollani con leggerezza e ironia - aspetti inediti della musica, sulla sua storia, sulle sue proprietà e sul perché è un elemento così fondamentale per l'esistenza di tutti noi. Mescolando scienza e magia, racconti di vita e filosofia, l'alto e il popolare, con un tema diverso ogni sera come pretesto per parlare e fare musica, "che affronteremo cercando di giocare, perché la musica è una cosa seria, ma non va affrontata seriamente".

Tra gli ospiti che arriveranno nel salotto di Valentina e Stefano, Francesco De Gregori, Anastasio, Ornella Vanoni, Checco Zalone, Marisa Laurito, Edoardo Bennato, Neri Marcorè, "perché non abbiamo nessuna preclusione verso generi e declinazioni". Dopo le due edizioni di Sostiene Bollani (Rai3, 2011 e 2013), L'importante è avere un piano (Rai1, 2016) e qualche altra esperienza spot, Bollani torna dunque alla tv, complice anche lo stop agli spettacoli dal vivo, causa covid. "Mi ha chiamato il direttore di Rai3 Franco Di Mare per parlare di musica. Non sapevamo bene come fare, poi Valentina - racconta il pianista - ha avuto l'idea della casa. Ed è un po' come se fosse davvero casa nostra, il nostro nido - con piante, pietre, libri, dischi, pianoforte -, con quel calore che ci permette di dimenticare anche il fatto che non ci sia pubblico in studio".

La voglia, spiegano, era quella di condividere pensieri e gioie, tanto più in questo periodo. E se i programmi precedenti "erano strutturati come degli show veri e propri, stavolta tutto ruota intorno alla conversazione: musica e meditazione, musica e Napoli, musica e cantautori. La musica diventa occasione per affrontare tanti argomenti diversi stando insieme". Anche se hanno già lavorato insieme (e in progetto c'è anche un film con Valentina regista), per Bollani e Cenni è la prima volta in coppia in tv. "Stefano mi ha insegnato a non giudicarmi", dice lei. "Abbiamo trovato con calma e con amore un punto di incontro venendo da esperienze diverse. Io vengo dall'improvvisazione, lei dal rigore del teatro. Adesso io curo un po' più i dettagli, lei si butta di più", replica lui, che in attesa di tornare a suonare dal vivo (oltre che in tv), continua "a sfornare dischi".

Il 26 marzo, infatti, esce "El Chakracanta / Live in Buenos Aires", album orchestrale registrato dal vivo in Argentina tra il 2018 e il 2019, nel nome del tango. "Non è un caso che sia un disco live in questo momento di fermo e distanziamento. Però sono convinto che questa situazione possa far riflettere sulla musica come rito e condivisione - aggiunge ancora il compositore -. Non so cosa potesse essere fatto di meglio o di diverso, ma sarà sul lungo periodo una grande opportunità di tirare fuori il meglio da tutti". Nel disco accanto ai due tanghi "Libertango" di µstor Piazzolla e "Don Agustín Bardi" di Horacio Salgán, anche due composizioni originali di Bollani: "Concerto Azzurro" (2017) e "Concerto Verde" (2019) dedicati rispettivamente al Chakra della Gola e della comunicazione e al Chakra del Cuore e dell'Amore. Il disco è stato registrato dal vivo a Buenos Aires con l'Orquesta Sin Fin, diretta da Exequiel Mantega.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie