I segreti della Pixar, come nascono i capolavori

Viaggio nella grande casa d'animazione in docuserie su Disney+

(ANSA) - ROMA, 15 NOV - Le vie dell'ispirazione, il lavoro di gruppo, il modo in cui la vita quotidiana degli autori entra nei film, le maniere nelle quali i copioni nascono e si modificano, in un processo capace di produrre spesso capolavori.
    Sono i percorsi di Pixar - Dietro le quinte, la nuova docuserie che ha appena debuttato su Disney+, nella quale si traccia un viaggio nella grande casa d'animazione, attraverso i brevi autoritratti di cinque componenti della 'famiglia': Kemp Powers, cosceneggiatore e coregista con Pete Docter di Soul (il nuovo film Pixar in arrivo a Natale proprio su Disney+, dopo aver rinunciato all'uscita in sala); la character art director, Deanna Marsigliese, il regista Steven Hunter, autore di Out, il corto su un giovane uomo che cerca il coraggio per fare coming out con i suoi genitori; la segretaria di edizione Jessica Heidt e l'animatore e regista di Monsters University e Onward Dan Scanlon.
    "Non ho idea di come si trovi l'ispirazione. Il segreto per inventare la trama di un film è cercare momenti difficili o con i quali hai ancora un conto in sospeso" spiega Scanlon, ricordando la sua infanzia in una cittadina in Michigan. Per Deanna Marsigliese, grandi sorrisi e Look anni '50, "ogni film è una nuova classe e ricominci ad imparare un nuovo linguaggio, un nuovo design, un nuovo stile di animazione". Al momento Deanna sta lavorando su 'Luca', primo film Pixar diretto da un italiano, Enrico Casarosa, "che ha tratto ispirazione per la storia dalla propria infanzia - spiega -. Per ispirarci ci hanno mandato in gruppo nelle Cinque Terre con blocchi e telecamere. Io mi sono focalizzata soprattutto sulle persone, 24 ore al giorno".
    Kemp Powers, che prima di diventare sceneggiatore è stato per 17 anni giornalista, si sofferma su quanto scrivere un film d'animazione, "racchiuda tutti gli altri stili di scrittura".
    Per lui Soul è un "dream project, lo sento molto vicino a me, visto che il protagonista è un afroamericano di mezz'età che ama il jazz - dice sorridendo -. Scrivere è un lavoro solitario ma alla Pixar diventa un lavoro di squadra, tutto nasce dalla collaborazione reciproca". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie