Quibi, l'app per mini-video chiude dopo sei mesi

Piattaforma di Katzenberg e Whitman vittima della pandemia

(ANSA) - NEW YORK, 22 OTT - Breve la vita felice di Quibi: la piattaforma in streaming per smartphone lanciata nei giorni della pandemia da Jeffrey Katzenberg (ex Dreamworks) e Meg Whitman (ex Hewlett-Parkard) chiude i battenti ad appena sei mesi dal debutto la scorsa primavera.
    Grazie a investimenti da 1,75 miliardi di dollari, Quibi da aprile ha sfornato a raffica "quick bites", bocconcini tra sei e nove minuti ciascuno, in forma di film a capitoli, reality show e notiziari formattati per essere consumati su iPhone o Android.
    "Abbiamo fallito, ma non per non averci provato", hanno detto i fondatori della app in una lettera aperta a dipendenti sull'orlo del licenziamento e investitori.
    "Abbiamo considerato ed esaurito ogni possibilità a nostra disposizione", hanno detto Katzenberg e la Whitman che hanno deciso di chiudere in uno sforzo per pagare i debiti e restituire agli investitori il massimo del capitale rimasto, anziché tentare di prolungare la vita della società e rischiare ulteriori perdite.
    Per creare contenuti, Katzenberg e la Withman avevano corteggiato il meglio di Hollywood, da Jennifer Lopez a Chance the Rapper, Idris Elba, Bill Murray, Sophie Turner, Steven Spielberg e Chrissy Teigen, mentre per le "mininews" il materiale era fornito da Nbc, Bbc, Espn e altri. Con milioni di persone a casa, e la tv improvvisamente punto di riferimento della vita in lockdown, i "bocconcini" della nuova app sono entrati in competizione in un panorama di entertainment affollatissimo e con gli ampi cataloghi di Netflix, Amazon, Disney+ e altri, tutti fruibili su qualsiasi schermo, dallo smartphone all'iPad alla tv di casa. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie