Falchi, torno in Rai e racconto gli evergreen

Su Rai1 con Convertini, C'è tempo nuovo daytime

Il segreto del suo fascino risiede ancora in quella mescolanza tra le origini finlandesi della madre e romagnole del padre, modella, attrice, icona anni 90, scelta da grandi registi (da Fellini poco più che adolescente per un famoso spot a Risi). Anna Falchi mamma di una bimba di 10 anni è pronta tornare in Rai dall'ingresso principale. "Devo essere onesta, non ero sparita del tutto - racconta all'ANSA - ma ho fatto altre cose per altre reti. Ma questo ammetto prima del lockdown si era profilato come un anno prolifico, tante ospitate come opinionista a molti programmi, da La vita in diretta, a Storie italiane, ad Agorà, a tanti inviti a trasmissioni radio. Poi è successo quello che nessuno di noi poteva immaginare".
Da lunedì 29 giugno, parte su Rai1 C'è Tempo per… il nuovo programma del daytime dedicato agli over 65 condotto da Anna Falchi e Beppe Convertini. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 11.30 (ma solo lunedì 29 dalle 11,35 alle 13,25), i due conduttori racconteranno chi sono i protagonisti del terzo tempo della vita, una popolazione che in Italia conta 13,8 milioni di persone. "Io preferisco chiamarli evergreen, sono persone - spiega - che hanno tanto da insegnarci e raccontarci, sono la nostra memoria, soprattutto una generazione che non si è mai arresa e continua non farlo, il programma è un atto di amore nei loro confronti".
Ma la Falchi se lo aspettava di essere chiamata a condurre un programma in Rai? "Confesso ci speravo, dopo tante ospitate come opinionista. Poi quando si è scatenata questa emergenza - rivela - tutto ha assunto un significato diverso, ma credo per ognuno di noi. E invece sono andata ospite a una trasmissione con Beppe Convertini, e siamo stati notati dal direttore Stefano Coletta insieme. Vedendoci ha pensato quei due potrebbero funzionare insieme, da lì a poco è nata l'idea di questo programma un suo intuito".
Ma come è strutturato? "Raccontare la rinascita del Paese: in concomitanza tratta di uomini e donne che sono colonne delle nostre vite e della nostre famiglie, spesso ancora attivi sul lavoro, carichi di sogni, desideri e di vitalità, nonni preziosi e insostituibili. Lo dico per esperienza. io vivo con mia madre e mia figlia, tre generazioni a confronto. Sono importanti i ricordi, le tradizioni da scoprire e condividere. Gireremo l'Italia - racconta - alla ricerca delle loro storie di vita più belle e gli daremo la parola, in prima persona".
"Stiamo uscendo - aggiunge - con fatica e lentezza dall'emergenza sanitaria del Covid che ha colpito in modo devastante la generazione dei nostri cari, per loro abbiamo temuto e pianto. C'è tempo per... è allora un atto d'amore verso i nostri genitori e nonni, vogliamo creare per loro ogni giorno rispetto, allegria e voglia di vivere, aprire finestre sul mare e sui monti, mostrare la bellezza delle loro vita e della nostra Italia. "Andremo anche alla ricerca di chi ha saputo ricominciare, riaprire un'attività, di di chi va in vacanza magari nelle case di proprietà, o di chi resta in città, con le famiglie".
Nel pieno rispetto delle norme Rai sul Covid, con i conduttori ci saranno in studio ospiti famosi e over 65 comuni ("non possiamo ancora rivelare i nomi di questi ospiti perché non abbiamo il via libera di tutti"), in giro per l'Italia avremo i nostri 3 inviati: Paolo Notari, Carolina Rey e Barbara di Palma.
Come si è trovata con il suo compagno di avventura Beppe Convertini: "Non potevo sperare di meglio, un gentiluomo, attento, premuroso, se c'è un problema è pronto a risolvere, umile, un amico" dice. Convertini, attore e conduttore televisivo, ha appena chiuso una stagione di successo con Linea Verde. 
   
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie