Viaggi di National Geographic dalle Tremiti al Titanic

Fra temi dedizione a animali domestici e ritratto Jane Goodall

Il ritratto di uno dei padri della biodiversità, Nikolai Vavilov finito bersaglio delle purghe staliniste, il rapporto con gli animali domestici nelle forme di devozione o ossessione più assoluta ma anche la ricerca di una foresta inesplorata di corallo nero sui fondali delle Isole Tremiti. Proseguendo con un percorso a fianco della grande primatologa Jane Goodall o un'immersione alla scoperta del relitto del Titanic. Sono fra gli straordinari viaggi e ritratti, che in giorni di auto isolamento fra le mura di casa, offre National Geographic, nelle prossime settimane.
'La carica dei 106', in onda su Nat Geo Wild domenica 29 marzo alle 21.10 entra nel quotidiano di persone che in Gran Bretagna hanno fatto la scelta di dedicare la vita ai propri animali domestici. Da Tamara, che condivide la casa con 106 cani e lotta ogni giorno per sbarcare il lunario a un pensionato che gestisce una bancarella del mercato settimanale per provvedere ai suoi 30 gatti disabili o una donna che vive con 34 cagnolini Pomerania.
Il 30 marzo alle 21.55 su National Geographic nella nuova puntata di Cosmos: Odissea Nello Spazio l'astrofisico e divulgatore scientifico statunitense Neil deGrasse Tyson ci racconta il genetista e botanico russo Nikolai Vavilov, che con le sue ricerche e i suoi viaggi per i cinque continenti, aveva messo insieme un tesoro di semi provenienti da tutto il mondo con i quali sognava di poter mettere fine, attraverso la scienza, alla fame nel mondo. Teorie che lo posero in confitto con quelle ufficiali dell'Unione Sovietica stalinista tanto da venire accusato di essere un cospiratore antirivoluzionario e una spia fu condannato nel 1941 in un processo farsa a morte. La pena, poco dopo, fu comminata in 20 anni di prigione ma lui già molto provato, morì nel 1943, sembra per inedia, a soli 56 anni.
Dal 1 aprile sarà disponibile su Nationalgeographic.it 'Il Tesoro Nascosto Delle Isole Tremiti', sulla spedizione guidata da Giovanni Chimienti, biologo marino dell'Università di Bari e National Geographic Explorer, alla ricerca di un tesoro naturale sommerso: una foresta inesplorata di corallo nero sui fondali delle Isole Tremiti. Una rara varietà di corallo, già conosciuta dagli antichi greci, che cresce a grandi profondità: per trovarlo servono immersioni a più di 60 metri sotto il livello del mare. Al largo delle isole Tremiti sono state ritrovate soltanto piccole colonie, ma mai un'intera foresta. Una simile scoperta aprirebbe moltissimi scenari di ricerca scientifica e di conservazione dell'area, che ha bisogno di essere protetta soprattutto dalla pesca illegale. In occasione dell'Earth Day, il 22 aprile alle 20.55 su National Geographic, sarà proposto Jane Goodall - Un Futuro Per La Terra, documentario che segue la grande primatologa e attivista nel suo impegno a difesa degli scimpanzè e per sensibilizzare le nuove generazioni . Percorsi che la portano a incontri, fra gli altri, con gli studenti di Zanzibar, i giganti della Silicon Valley fino a reali d'Inghilterra. "Un milione di specie sono a rischio d'estinzione - ha spiegato Jane Goodall in un'intervista recente al New York Times -. Il pianeta ha risorse naturali limitate e in alcuni luoghi le abbiamo utilizzate più velocemente di quanto la Natura possa rifornirle. Non si può continuare su questa strada". Infine Titanic: Ritorno Negli Abissi (su National Geographic Il 27 Aprile, alle 20.55) mostrerà una delle prime immersioni con equipaggio alla scoperta del relitto del transatlantico. Un team di esperti filma in 4K quello che è rimasto della nave e per la prima volta verrà analizzata una parte del relitto precedentemente non identificata, lasciando sul fondo del mare una piattaforma sperimentale in grado di prevedere il futuro del Titanic. (ANSA).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie