Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Teatro
  4. 140 anni Siae, a Milano uno spettacolo di Filippo Timi

140 anni Siae, a Milano uno spettacolo di Filippo Timi

Il 16 giugno alla Triennale. Nel foyer anche una mostra

(ANSA) - ROMA, 13 GIU -La SIAE compie 140 anni e si festeggia con uno spettacolo teatrale con Filippo Timi, autore anche del testo, scritto a quattro mani con Lorenzo Chiuchiù. "Un progetto grazie al quale ho scoperto tante cose", racconta l'attore, e tra queste "una biblioteca teatrale e un archivio storico così ricchi di materiali originali da far perdere la testa, per un regista di teatro una cuccagna". Intitolato "Archivio degli universi possibili", lo spettacolo andrà in scena in prima nazionale assoluta il 16 giugno alle 20,30 al Teatro dell'Arte della Triennale di Milano. Quanto allo spettacolo, "Archivio degli universi possibili- spiega Timi- è un viaggio, e nella preparazione della mappa ho coinvolto un amico filosofo, Lorenzo Chiuchiù. Partiamo dalla Biblioteca di Babele di Borges: ci sembrava perfetta la Società Italiana degli Autori ed Editori, che conserva tutto lo scibile. Nella biblioteca di Borges l'architettura è tutto, e come se l'universo stesso fosse una biblioteca. E non sei tu che scegli i libri, sono i libri che scelgono te". Entusiasta il presidente Siae Mogol: "Siamo a metà di un anno, il nostro 140 esimo, che abbiamo voluto costellato di piccoli e grandi eventi, qualcuno nel solco della tradizione, qualche altro, come questo spettacolo vòlto a comunicare la nostra voglia e la nostra necessità di essere al passo con le nuove forme di comunicazione e di arte, ma sempre all'insegna della qualità. Vogliamo che la nostra Società si colori sempre di nuove tinte, ma mantenga la forza che solo la nostra storia può darci". Accanto a lui il dg Gaetano Blandini ricorda anche il perché di questa "festa" a Milano "La Società degli Autori, questo il primo nome di SIAE, nacque il 23 aprile del 1882 proprio a Milano, grazie all'iniziativa di grandi scrittori, musicisti, commediografi ed editori dell'epoca", dice, "Parliamo di Verdi, Carducci, De Sanctis, Hoepli e De Amicis, solo per citarne alcuni". Nell'occasione sarà allestita nel foyer del Teatro la mostra SIAE 1882-2022, con il racconto dei momenti simbolici della Società dal 1882 a oggi attraverso le opere degli autori più noti. Un excursus nei repertori - musica, cinema, teatro, lirica, balletto, opere radiotelevisive, opere letterarie e arti figurative - attraverso documenti, lettere, fotografie, copioni, manoscritti e opere d'arte, rappresentazioni tangibili della creatività che da 140 anni SIAE tutela. (ANSA)..
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA

        Ultima ora



        Modifica consenso Cookie