Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Teatro
  4. Scala: Meyer, Prima si farà bene senza compromessi artistici

Scala: Meyer, Prima si farà bene senza compromessi artistici

Sovrintendente, 'più difficile del solito, epidemia è un fatto'

(ANSA) - MILANO, 23 NOV - Quest'anno a causa della pandemia fare la Prima della Scala "è un po' più difficile del solito, abbiamo dovuto prendere delle misure per tutelare la salute dei nostri dipendenti, comunque si fa e si farà bene senza nessun compromesso di natura artistica". Lo ha detto il sovrintendente del teatro alla Scala di Milano, Dominique Meyer, parlando dei preparativi per la Prima del 7 dicembre in cui andrà in scena il Macbeth di Giuseppe Verdi. "Abbiamo intorno a noi l'epidemia ed è un fatto, non possiamo decidere come si svolge ma dobbiamo fare il nostro lavoro - ha aggiunto nel corso della presentazione dell'iniziativa della Prima diffusa, che porterà il Macbeth in diversi luoghi della città - . Fin dall'inizio lo abbiamo fatto cercando di tutelare la salute dei dipendenti, degli spettatori e la salute finanziaria del teatro e di mantenere un alto livello artistico.
    Stavolta abbiamo il migliore cast possibile, il nostro maestro Chailly e tutti gli elementi e le maestranze che si sono preparate con la voglia di fare bene".
    "Noi siamo tranquilli e facciamo le cose in modo da poter fare lo spettacolo. Naturalmente non sappiamo cosa succederà domani o dopo domani in città, non abbiamo il virus in mano. Ma siamo organizzati e abbiamo preparato tutto perché lo spettacolo sia fattibile - ha concluso -. Poi si lavora tranquillamente e con una certa serenità, a me non piace il nervosismo e sono contento perché tutti la vedono come me". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie