Filodrammatici Milano riapre con Festival Lqbtq+

Dal 20 maggio Lecite/Visioni, sostenuto da Chiesa Valdese

(ANSA) - MILANO, 18 MAG - Il teatro dei Filodrammatici di Milano riapre il 20 maggio e lo fa con la IX edizione Festival Lecite/Visioni, rassegna a tematica LGBTQ+ che ospiterà tre prime nazionali ed è sostenuta dalla Chiesa Valdese grazie all'8Xmille.
    "Quello che proponiamo al pubblico - spiega il direttore artistico Mario Cervio Gualersi - è un viaggio nel tempo: s'inizia ai primi dell'Ottocento con Gentleman Anne di Magdalena Barile, diretto e interpretato da Elena Russo Arman: è la storia di Anne Lister, lesbica e protofemminista inglese, che ha l'ardire di sposare un'ereditiera. Più di un secolo dopo ci immergiamo nella repressione omofoba del regime fascista con Ricino, scritto da Antonio Mocciola e Pasquale Marrazzo che ne firma anche la regia. In piena Seconda guerra mondiale arriviamo poi nella Napoli del 1943: a combattere i tedeschi ci sono anche i femminielli, protagonisti di La resistenza negata, testo vincitore del Premio Carlo Annoni 2020 di cui l'autore Fortunato Calvino cura la mise-en-espace. Nel Canada degli anni '80 è invece ambientato A casa con Claude di René-Daniel Dubois, regista Giuseppe Bucci, dove assistiamo al drammatico confronto tra un poliziotto e un seduttivo escort. Eccoci, infine, al nostro presente con Allegro, non troppo, stand-up-comedy ideata da Mariano Lamberti che, con Lorenzo Balducci in scena, mette alla berlina ipocrisie e contraddizioni dei soliti famosi".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie