Carlo Felice riparte con quattro concerti e un'opera

Orazi ringrazia spettatori che hanno rinunciato a rimborsi

(ANSA) - GENOVA, 06 MAG - "Desidero ringraziare i tanti spettatori che, in possesso di biglietti per i concerti saltati a causa del lockdown, hanno deciso di non chiedere il rimborso.
    Un atteggiamento di grande generosità che speriamo presto di premiare con una iniziativa loro dedicata". Lo ha detto il sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova, Claudio Orazi, presentando la programmazione primaverile. Con lui il direttore artistico Pierangelo Conte, l'assessore comunale Giorgio Viale e l'assessore regionale Ilaria Cavo.
    Il pacchetto prevede quattro concerti e un'opera. Il 14 maggio il primo appuntamento affidato a Nicola Luisotti e incentrato su Cherubini (autore poco frequentato oggi ma fondamentale nel suo tempo, come ha rimarcato Conte) e Brahms.
    Il 18 maggio toccherà ad Alexander Lonquich nella doppia veste di direttore e pianista offrire due Concerti mozartiani separati da una Sinfonia di Haydn: "E' nostra intenzione - ha spiegato il direttore artistico - lavorare sul sinfonismo mozartiano e, intorno a lui, esplorare le esperienze italiane classiche e preclassiche".
    Il 22 maggio sul podio ci sarà Donato Renzetti e nel programma figurerà Respighi: "Un settore che indagheremo nelle prossime stagioni sarà quello del primo Novecento italiano oggi quasi dimenticato".
    Il 27 maggio concerto di chiusura con Fabio Luisi (intervenuto con un saluto videoregistrato) e la Quarta Sinfonia di Bruckner: "Con il maestro Luisi - ha annunciato Conte - affronteremo l'intero ciclo di Sinfonie di Bruckner". Per quanto riguarda l'opera il 10 giugno debutterà il già annunciato gioiello donizettiano "L'elisir d'amore" con i giovani cantanti dell'Accademia e le scene di Luzzati nel centenario della sua nascita.
    Infine il progetto Da Ponte: "Il 20 giugno al Teatro Olimpico di Vicenza - ha detto Orazi - proporremo uno spettacolo dal titolo "Concerto Da Ponte and Friends" che porteremo poi in diverse città europee e negli Stati Uniti".
    Per quanto riguarda gli orari degli spettacoli, i concerti serali si svolgeranno alle 20; per le recite serali dell'opera il Teatro si riserva di decidere se iniziare alle 19 o alle 20 sulla base delle nuove eventuali direttive ministeriali circa la chiusura notturna. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie