Giornata Spettacolo dal Vivo il 25 novembre, confronto e protesta

Indetta da ATIP, 24 ore di maratona alla fine della chiusura

 A mezzanotte e 1 minuto del 25 novembre, quando terminerà la chiusura forzata dei teatri stabilita dal DPCM del 24 ottobre, l'ATIP - Associazione Teatri Italiani Privati organizzerà la Giornata Nazionale dello Spettacolo dal Vivo: lo ha annunciato oggi all'ANSA Massimo Romeo Piparo, presidente dell'Associazione fondata nel maggio scorso. Sarà una mobilitazione lunga 24 ore, di protesta ma soprattutto di confronto costruttivo, che coinvolgerà operatori del settore, politici, personaggi, artisti e maestranze, giornalisti: la Giornata inizierà sul palco del Sistina di Roma, e poi in contemporanea si estenderà su quelli dei teatri di Milano, Genova, Torino, Brescia, Padova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Palermo e Catania. Al centro della Giornata (che era stata all'inizio fissata per il 10 novembre) la necessità per le imprese teatrali private non di assistenzialismo da parte dello Stato ma di strumenti fiscali ad hoc, di ridisegnare i criteri del Fondo Unico per lo Spettacolo, di prevedere maggiori tutele per i lavoratori. Inoltre nei vari interventi saranno discussi anche temi attuali come la sicurezza degli spazi, il rapporto del teatro con la tv e soprattutto con la scuola, le differenze tra teatro pubblico e privato. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie