Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Musica
  4. Santa Cecilia, Maxim Emelyanychev e Kian Soltani per Schuman

Santa Cecilia, Maxim Emelyanychev e Kian Soltani per Schuman

Direttore russo e violoncellista austro-iraniano il 21 ottobre

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Il direttore russo Maxim Emelyanychev, al suo debutto romano alla guida dell'Orchestra di Santa Cecilia, sul podio per il concerto per violoncello in la minore di Schumann con il solista austro-iraniano Koian Soltani, uno tra i più richiesti sulla scena internazionale. E' il pezzo forte dell' appuntamento della Stagione Sinfonica che l' Accademia Nazionale propone il 21 ottobre alle 19:30 all' Auditorium Parco della Musica (le repliche venerdì 22 alle 20.30 e sabato 23 alle 18). La serata di apre con il brano The Chairman Dances di John Adams - dall'opera Nixon in China composta nel 1987 - con la quale l' autore americano all'epoca ruppe gli schemi tradizionali portando sulla scena avvenimenti e fatti storici contemporanei. Conclude il programma la Sinfonia n. 1 di Johannes Brahms, capolavoro lungamente meditato dal compositore, consapevole dell'importanza - nella tradizione sinfonica - delle sinfonie di Beethoven, del quale egli raccolse, secondo molti, l'eredità tanto che quando l'opera fu terminata venne salutata da tanti come la "decima Sinfonia".
    Maxim Emelyanychev è nato nel 1988 in una famiglia di musicisti e ha debuttato come direttore all'età di 12 anni. Nel 2014 ha diretto con grande successo il Don Giovanni di Mozart al Teatro de la Maestranza di Siviglia, e da allora ha iniziato una rapida carriera internazionale con prestigiosi impegni in tutta Europa. Nelle stagioni 20/21 e 21/22 sono previsti numerosi debutti con importanti orchestre internazionali. Kian Soltani, nato a Bregenz nel 1992 da una famiglia di musicisti persiani, ha iniziato a suonare il violoncello all'età di quattro anni e, a soli dodici anni, è entrato all'Accademia musicale di Basilea.
    E' regolarmente invitato dalle principali orchestre, direttori e sale concertistiche del mondo. La sua carriera internazionale è decollata nel 2011, all'età di diciannove anni con acclamati debutti al Musikverein di Vienna e alla Schubertiade di Hohenems. Soltani suona un violoncello Stradivari "London ex Boccherini 1694", su gentile concessione della Beares International Violin Society. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie