Cultura

Eurovision 2022: ecco le città italiane finaliste

Sono Milano, Torino, Bologna, Rimini e Pesaro

Milano, Torino, Bologna, Rimini e Pesaro sono le cinque città finaliste per ospitare l'edizione 2020 dell'Eurovision Song Contest che il prossimo anno toccherà all'Italia organizzare grazie alla vittoria dei Maneskin. "E' un sogno che continua. - spiegano il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e il vice sindaco Daniele Vimini.-. Delle 17 città che avevano manifestato interesse inizialmente, in undici hanno inviato il dossier di candidatura. È una gioia apprendere oggi che siamo entrati di diritto nella fase e nel rush finale delle cinque città in lizza per raggiungere questo grande obiettivo. Proveremo a giocarci tutte le nostre carte, credendoci con determinazione fino in fondo" concludono.

"Lla nostra candidatura va avanti e con grande piacere - dice invece l'assessore al Turismo di Torino Alberto Sacco -. Alla presenza della sindaca Chiara Appendino, abbiamo accolto lo scorso venerdì la Commissione Rai/EBU che ha visitato la città e le location proposte per lo spettacolo principale e per gli eventi accessori". Una candidatura presentata anche attraverso un video in cui vengono ricordate tutte le cose nate a Torino e in cui la sindaca evidenzia come Torino sia una città "negli ultimi anni al centro di cambiamenti senza precedenti" che punta su "sostenibilità e ambiente", città "dei giovani, multiculturale, dell'integrazione, dell'accoglienza, dell'inclusione, della sperimentazione. Una città pronta ad ospitare l'edizione più indimenticabile dell'Eurovision", aggiunge concludendo con lo slogan della candidatura "Back to television, back to music, back to Torino a simphony of loud beginnings".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie