Cultura

Music is life, a Lucca confronto progetti sociali mondiali

Migliorare vita delle persone, riflessione al Belcanto Festival

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - La musica cambia anche concretamente la vita delle persone. Il finanziamento e la sovvenzione di progetti sociali musicali, istituti di educazione musicale e spettacoli dal vivo può produrre benefici sociali e anche economici, diretti e indiretti. Su questo tema si confronteranno mercoledì 28 luglio le principali istituzioni internazionali in una tavola rotonda organizzata a Lucca, nella sede del Real Collegio, tra gli appuntamenti della sesta edizione del Virtuoso e Belcanto Festival. Tra gli ospiti Maria Majno, protagonista con Claudio Abbado della nascita di Sistema Europa sulla scia di El Sistema fondato da Abreu in Venezuela che ha aperto le porte a Gustavo Dudamel; il violoncellista Peter Bruns, fondatore di "Haydn behind Bars" Social Project dedicato alla musica nelle carceri; Mena Mark Hanna, nuovo direttore generale del Festival di Spoleto USA e co-fondatore della Barenboim-Said Akademie, i cui risultati sociali e qualitativi sono riconosciuti a livello mondiale.
    Al centro di ''Music is Life'' ci sarà il racconto delle esperienze dei singoli promotori per illustrare i progressi e definire linee di azione per il futuro. Parteciperanno anche Ricardo Castro (NEOJIBA - Núcleos Estaduais de Orquestras Juvenis e Infantis da Bahia) Antonello Farulli (Fondazione Scuola di Musica di Fiesole ONLUS), Luca Franzetti (Musicians for Human Rights). L' incontro, in inglese e italiano, sarà trasmesso in live streaming attraverso i canali media di Virtuoso&Belcanto e gli spettatori online potranno fare domande.
    La giornata si concluderà alle 21:15 con un concerto nel Chiostro Santa Caterina al Real Collegio. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie