Cultura

Tormentoni, la ripresa passa anche dalle hit estive

Da Rocco Hunt a Baby K, i brani che si contendono il titolo

La ripresa e il ritorno alla normalità dopo quasi un anno e mezzo di pandemia passa anche dalla musica. E dai tormentoni estivi - vere e proprie colonne sonora dei mesi più caldi e più spensierati dell'anno, tra amori più o meno fugaci e sospensione della routine quotidiana -, che tornano a risuonare in spiaggia e dai finestrini abbassati delle auto, in attesa che anche le discoteche riaprano i battenti. In tanti hanno già iniziato la corsa verso il titolo di più ascoltato dell'estate, tra pop leggero e reggaeton spinto. Tra soliti noti e new entry in arrivo da talent e festival di Sanremo (che come non succedeva da tempo ha lanciato veri e propri tormentoni invernali come la Musica Leggerissima di Colapesce Dimartino che potrebbe tornare prepotentemente anche nei prossimi mesi, e tengono botta anche i Maneskin con Zitti e Buoni, che dopo la vittoria all'Eurovision Song Contest sembra aver una seconda vita), con una prevalenza di artisti italiani in pole position.
E allora - stando alle classifiche delle piattaforme, di quelle radio e della top ten Fimi di questi giorni - ecco già scesi in campo Rocco Hunt con l'ormai inseparabile compagna di hit Ana Mena che provano a ripetere il successo di un anno fa di A un passo dalla Luna (che ha spopolato tra Italia e Spagna) con il brano gemello dai ritmi reggaeton Un bacio all'improvviso, Baby K (che ha appena pubblicato il suo nuovo disco zeppo di duetti acchiappaascolti da Mohicani con i Boomdabash - altri protagonisti indiscussi delle estati italiane - a Pa Ti con lo spagnolo Omar Montes), Giusy Ferreri che dopo Jambo del 2019 torna ad affidarsi ai re Mida della produzione (e dei tormentoni), Takagi e Ketra, per Shimmy Shimmy, brano esotico, tra suoni del sitar e danza del ventre.
Ma a strizzare l'occhio all'estate ci sono anche le giovani Madame con il singolo "Marea" (ben diverso dallo stile che la 19enne aveva proposto finora), Gaia Gozzi (che fa valere le sue origini brasiliane) con la star del reggaeton giamaicano Sean Paul in "Boca", la strana coppia Clementino e Nina Zilli, con "Senorita", prodotta da Zef e Cino e scritta da Rocco Hunt e Federica Abbate, che si inserisce nel filone latino. Dopo la fine del talent di Amici, non sembrano mollare la presa Sangiovanni con Malibù (da un mese in vetta alle classifiche Fimi dei singoli e primo anche per Spotify) e Aka7even con Loca. Martella anche "Nuovo Range" di Rkomi, Sfera Ebbasta & Junior K. Torna anche la regina del twerk Elettra Lamborghini con "Pistolero", che ricalca un po' il ritmo del suo precedente brano di successo "Pem Pem". E ci provano J-Ax e Jake La Furia con "Salsa", Emma e Loredana Bertè con "Che sogno incredibile", tra reaggae e anni 80, e pure Gianni Morandi con L'Allegria, scritta per lui da Jovanotti e Fedez con Achille Lauro e Orietta Berti in Mille.
Oltre a quelle già citate le collaborazioni (più o meno azzeccate) che provano a sbaragliare la concorrenza sono tante e contano anche Annalisa e Federico Rossi ("Movimento lento"), Gazzelle e Mara Sattei ("Tuttecose"), Carl Brave e Noemi ("Makumba"), Samuel e Francesca Michielin ("Cinema"). Per viaggiare fuori dai confini italiani, i Coldplay propongono "Higher Power", ancora in stile anni Ottanta; merita attenzione Run degli OneRepublic, un invito a vivere, divertirsi, correre, fare quello che ci rende felici; e nell'estate degli Europei di calcio, un orecchio va anche all'inno ufficiale del torneo con Martin Garrix insieme a Bono e The Edge per We are the people. A fine estate si capirà il vincitore (all'Arena di Verona il 31 agosto la serata Rtl 102.5 Power Hits Estate), intanto non resta che alzare il volume e godersi un'estate in musica.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie