S. Cecilia, debutta sul podio Kazuki Yamada

Il 10, 11 e 12 giugno. Con Haydn il violoncello di Luigi Piovano

(ANSA) - ROMA, 10 GIU - Ancora un debutto nei concerti di Santa Cecilia. A salire sul podio dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale - giovedì 10 e venerdi 11 giugno 19.30, e sabato 12 alle 18 - è il giovane direttore Kazuki Yamada, Direttore Principale e Direttore artistico dell'Orchestre Philharmonique di Monte-Carlo e Direttore Principale Ospite della City of Birmingham Symphony Orchestra. Il maestro giapponese nelle serate romane Yamada propone la Sinfonia n. 2 di Rachmaninov e il Concerto per violoncello n. 1 di Haydn, il primo violoncello dell'Orchestra di Santa Cecilia Luigi Piovano.
    Rachmaninov cominciò a lavorare alle Sinfonia n. 2 nel 1906 dopo aver lasciato l'incarico di direttore del Teatro Bolshoi e il trasferimento da Mosca a Dresda. Completata nell'aprile 1907, venne eseguita l'8 febbraio 1908 a San Pietroburgo sotto la direzione del compositore ottenendo un successo trionfale. Il Concerto n. 1 in do maggiore per violoncello di Haydn , composto probabilmente tra il 1761 e il 1765, si credette perduto per molto tempo e venne ritrovato dal musicologo ceco Oldrich Pulkert, bibliotecario del Museo Nazionale di Praga, in una raccolta di manoscritti del XVIII secolo. La prima esecuzione moderna del Concerto fu data dal violoncellista Milos Sádlo il 19 maggio 1962, a Praga, con l'orchestra della Radio Cecoslovacca diretta da Charles Mackerras, ottenendo subito un grande successo che procurò al Concerto un'immediata diffusione internazionale. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie