La Budafest Festival Orchestra a Ravenna

In programma da Haydn a Britten a Wagner. Soprano Anna Prohaska

(ANSA) - RAVENNA, 30 GIU - Terzo appuntamento, domani alle 21.30, con la grande musica sinfonica al Ravenna Festival: dopo i due concerti diretti da Riccardo Muti e da Valery Gergiev con l'Orchestra Cherubini, è ora la volta della Budafest Festival Orchestra e del suo direttore e fondatore Ivan Fischer.
    L'ormai celebre complesso magiaro, un'orchestra dalla storia relativamente breve, essendo stata fondata nel 1983, ma con la prospettiva dichiarata di costruire in una delle nazioni guida della musica europea un complesso d'alto livello, sarà impegnato in tre capolavori che si snodano in un percorso lungo tre secoli, tra Sette, Otto e Novecento.
    Nel programma scelto per Ravenna Festival, Ivan Fischer aprirà la serata con la Sinfonia n. 104 di Franz Joseph Haydn del 1795, data della prima esecuzione londinese del brano, da cui il nome "London"; seguiranno i dieci songs del ciclo "Les Illuminations" di Benjamin Britten, basati sull'omonima raccolta di versi e prose poetiche di Arthur Rimbaud e composti nel 1939.
    La voce sarà quella della soprano Anna Prohaska. Nel mezzo la Budapest Festival Orchestra eseguirà l'"Idillio di Sigfrido", il regalo musicale con cui Richard Wagner celebrò il compleanno del 1870 della moglie Cosima e insieme la nascita del loro figlio Siegfried. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie