Addio al baritono Carroli, da Domingo un ultimo applauso

81 anni, allievo di Del Monaco. Tenore spagnolo ricorda collega

Lutto nella lirica: è morto a Lucca, dove risiedeva da anni, il baritono Silvano Carroli, 81 anni.
    Nato il 22 febbraio 1939 a Venezia, era stato allievo di Marcello Del Monaco, perfezionandosi poi con il fratello, il mitico tenore Mario. Nella sua carriera è stato impegnato soprattutto nel repertorio verdiano, pucciniano e verista, senza trascurare Mozart (Don Giovanni) e Rossini (Figaro e il Faraone).
    Ha lavorato al fianco di colleghi come Boris Christoff, Mario Del Monaco, Magda Olivero, Carlo Bergonzi, Cesare Siepi, Raina Kabaivanska, Ghena Dimitrova, Montserrat Caballé, Plácido Domingo, Luciano Pavarotti, José Carreras, Nicolai Ghiaurov, con direttori fra cui James Levine, Carlos Kleiber, Zubin Mehta, Peter Maag, Wolfgang Sawallisch, Giuseppe Sinopoli, Bruno Bartoletti, Claudio Abbado.
    Proprio Domingo lo ha ricordato con grande trasporto: "Carissimo Silvano non ho parole! Ho appena saputo della tua partenza Quante indimenticabili recite facemmo insieme": in un post su Facebook ha ricordato l'amico e collega. "Il grande e orgoglioso Jack Rance sempre interpretato come un rivale leale.
    Il vile e convincente Iago che mi portò alla follia, ma che sempre sbottava a ridere appena calava il sipario. Michele nel Tabarro e Scarpia nella Tosca anche strepitosi. Il tutto con una voce e una linea squisite. Ti ricordo come se fosse ieri. Ricevi il mio ultimo applauso e tutta la mia ammirazione", ha scritto commosso pubblicando anche alcuni link della "sua meravigliosa eredità artistica che ho avuto l'onore di condividere con lui".
    Cordoglio è stato espresso dal Comune della città toscana.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie