Bob Dylan sorprende con un nuovo brano dopo otto anni di silenzio

E' un inedito di 17 minuti sull'assassinio di Jfk

E' lunga 17 minuti e ha un testo di oltre 1.400 parole: è la monumentale sorpresa che ha regalato Bob Dylan a un mondo recluso. Una canzone, dal titolo 'Murder Most Foul', che non è dedicata al coronavirus nè al lockdown ma potrebbe servire da balsamo in questo momento buio della storia. Il brano inedito del cantante - il primo da 'Tempest' del 2012 - è una ballata sull'assassinio di John Fitzgerald Kennedy e i sogni infanti degli anni 60. ''Era una giornata cupa a Dallas, Novembre del 63'', le prime parole della canzone. 

 

In un messaggio il cantante e premio Nobel della Letteratura, 78 anni, ha approfittato della uscita del brano per ringraziare i suoi fans per il loro ''sostegno e lealtà nel corso degli anni''. ''Questa è una canzone inedita che abbiamo registrato qualche tempo fa e che potreste trovare interessante - ha scritto. Abbiate cura di voi, state attenti e che Dio vi benedica''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie