S. Cecilia, Beatrice Rana con Chopin e Stravinskij

Giovane pianista salentina in recital per Stagione da Camera

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Beatrice Rana, talentuosa pianista protagonista di esibizioni nei maggiori teatri del mondo e ospite delle principali orchestre internazionali, torna a Santa Cecilia mercoledì 20 novembre per un recital con brani di Chopin, Albèniz e Stravinskij nel cartellone della Stagione da Camera. La giovanissima artista salentina proporrà un viaggio tra le pagine più significative della letteratura pianistica.
    In apertura i dodici Studi op. 25 di Chopin, tra i pezzi più difficili e suggestivi dell'intero repertorio per piano. Spazio quindi al mondo di Albéniz, del quale verrà eseguito il Terzo Volume del suo capolavoro Iberia. A completare il mosaico, Stravinskij con Tre movimenti da Petruška, trascrizione per pianoforte del celebre balletto composta dallo stesso autore.
    Con questa composizione, che Beatrice Rana ha inciso per Warner Classic e pubblicato lo scorso 25 ottobre, Stravinskij trasporta il pianoforte in pieno Novecento, allontanandolo dal cliché romantico di strumento salottiero e sentimentale.
    Allieva dei corsi di perfezionamento dell'Accademia Nazionale sotto la guida di Benedetto Lupo, Beatrice Rana nel 2011 si è aggiudicata a soli 18 anni il primo premio al Concorso internazionale di Montreal e ha esordito a 21 anni con l'Orchestra di Santa Cecilia nel 2015. Tra i riconoscimenti, vanta un "Gramophone Award" nel 2017 per la sua incisione delle Variazioni Goldberg. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie