Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Moda
  4. Mostre: arte e Moda nel segno dei Sette vizi Capitali

Mostre: arte e Moda nel segno dei Sette vizi Capitali

Le opere di Amedeo Brogli corrispondono agli abiti dei couturier

(ANSA) - ROMA, 26 OTT - Il vizio, nemico della moderazione, è anche desiderio di felicità: in una rilettura in chiave pittorica contemporanea, che prende spunto da una tradizione iconografica ricca di elementi simbolici, Amedeo Brogli, allievo di Renato Guttuso, rappresenta i sette vizi capitali in sette dipinti. Ogni opera è rappresentata da corpi femminili affiancati da animali simbolici in un bestiario ironico, mentre nei contrappassi vi è qualche sconfinamento dantesco: soggetti reinterpretati con appassionata infedeltà. Ogni opera è abbinata al suo corrispettivo tradotto in un capo di alta moda firmato dai più noti couturier italiani.
    E' il cuore della mostra "Vizi capitali e contrappassi", che sarà aperta dal 30 ottobre al 6 novembre dalle negli spazi della settecentesca Coffee House di Palazzo Colonna, a Roma. La storica location capitolina aveva già ospitato una mostra di Amedeo Brogli nel 2018, intitolata "Vedute Romane e Figure".
    Gli stilisti sono: Alessandro Angelozzi per la Superbia con un abito color oro; Renato Balestra per la Lussuria con un long dress nel suo iconico Blu Balestra; Vittorio Camaiani, per la Gola, con una creazione dalla tonalità cognac; Raffaella Curiel, per l'Avarizia con un completo giallo; Anton Giulio Grande per l'Ira con una sottoveste in pizzo rosso fuoco; Gianni Molaro per l'Accidia con un sensuale abito verde acido; Regina Schrecker per l'Invidia con un abito verde. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie