Un 'Marnifesto' per celebrare la fragilità

Video in diretta con protagonisti da ogni parte del mondo

(ANSA) - MILANO, 25 SET - E' un invito a non tornare alla normalità, ma a scoprire la fragilità come forza il 'Marnifesto' voluto da Francesco Risso per raccontare la collezione Marni nata dal lockdown. Presentato in digitale e al cinema Anteo di Milano, il video in diretta mostra modelli del marchio, loro amici e parenti, nelle loro case e nei luoghi che frequentano, indossare i capi della nuova collezione, inviati loro a New York, Parigi, Tokyo, Shanghai, Dakar.
    "E' stato come degustare un piatto in evoluzione - commenta Risso - abbiamo mandato loro i capi e fatto il fitting via zoom, poi è stato come guardare una creatura che si evolve perché i vestiti si sono modificati addosso alle persone". Quarantotto persone in giro per il mondo, che si sono mostrate in diretta, cantando, conversando, ballando o facendo la spesa: "Siamo entrati nelle loro vite, nelle loro case, perché questa - sottolinea il creativo - è una celebrazione delle vite, del dialogo, il lavoro più collettivo mai fatto". E questa necessità di fare le cose insieme è nata dalla separazione vissuta durante il lockdown, e poi dalla gioia di ritrovarsi a lavorare insieme, come team, rendendosi conto che "in questo momento l'ego non serve a niente" perché ciò che conta è "l'empatia".
    Ed ecco che sui capi - quintessenza della libertà di espressione del brand - sono stampate le parole d'amore scambiate via lettera durante il momento più acuto della pandemia per "celebrare - conclude Risso - il romanticismo e la fragilità della vita di tutti i giorni". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie