Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Ragazzi
  5. La medichessa Trotula diventa eroina di una fiaba

La medichessa Trotula diventa eroina di una fiaba

Parte del ricavato sarà devoluto a Trame Africane Onlus

 E' l'anno di Trotula, la prima donna medico della storia. Oltre a un libro pubblicato di recente dal giornalista e scienziato Pietro Greco, scomparso pochi giorni fa, ora è la volta di una fiaba.
    Nella storia di "Trotula e il giardino incantato" la medichessa realmente esistita circa un millennio fa, con la scienza (e non la magia) riesce a riportare ai bambini il sorriso, che era stato loro tolto da un incantesimo. L'idea è nata a tre professionisti salernitani Roberta Pastore, Anella Mastalia e Valerio Calabrese che intendono in questo modo restituire anche l'identità storica, femminile e professionale di Trotula de' Ruggiero, Magistra della prestigiosa Scuola Medica Salernitana.
    Nella fiaba - illustrata da Federica Cafaro ed edita da Talea - non si parla ovviamente del fatto che la vera Trotula inventò la "medicina per le donne" (ostetricia e ginecologia) e introdusse il "rivoluzionario" concetto per 'epoca di salute, fondato sulla ricerca complessiva del benessere fisico, psichico e sessuale.
    Dalla scorsa estate la Trotula della fiaba è comparsa sui social e su un sito che porta il suo nome e propone un racconto ogni settimana, a puntate, in cui figura come una bambina innamorata della scienza e della medicina.
    Il libro contiene una versione audio, ha pagine per colorare e l'invito a impegnarsi per rendere il mondo migliore ed a scrivere l'inizio di una nuova storia dell'eroina. Parte del ricavato sarà devoluto a Trame Africane Onlus per finanziare borse di studio per giovani studentesse in Kenya. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie