Da Pennac a Piccole Donne, leggere ora è roba da piccoli

Nasce Universale Economica Feltrinelli Ragazzi. 26 titoli l'anno

Il primo a debuttare, neanche a farlo apposta, è "Sono il numero 1", la divertente avventura firmata da Anna Cerasoli su come, già alle elementari, si può passare dalla paura e dalla noia nei confronti della matematica alla soddisfazione di conoscere una materia addirittura divertente.
    Ma poi ci sono anche Le regole raccontate ai bambini di Marina Morpurgo e Gherardo Colombo o, per i più grandicelli, il Diario di scuola di Daniel Pennac. Ma chi l'ha detto che leggere è "roba" da grandi? Nasce così la nuova Universale Economica Feltrinelli Ragazzi, con cui la storica collana di tascabili debutta sullo scaffale delle lettrici e dei lettori più giovani, da 6 ai 16 anni, per accompagnarli nei primi passi nella lettura e poi mostrare nuovi universi ai più curiosi.
    In programma, ventisei titoli in un anno, unendo generi letterari diversi e autori di ogni epoca: si va dai classici come Oliver Twist e Piccole Donne agli evergreen come Il buio oltre la siepe, fino a successi più recenti come Non dirmi che hai paura di Giuseppe Catozzella e Melody di Sharon Draper, senza dimenticare l'importanza della divulgazione con autori recenti come Samantha Cristoforetti.
    I titoli della collana saranno suddivisi in tre fasce: Piccoli lettori (6 - 9 anni) e Giovani lettori (10 - 16 anni), usciti già in questi giorni, e Classici ragazzi, attesi invece in libreria dal 27 agosto. Alcuni volumi saranno ad "alta leggibilità", grazie a un font e un'impaginazione pensati per facilitare la lettura di tutti, compresi lettori pigri o dislessici e con bisogni educativi speciali (BES). I libri saranno arricchiti anche da un apparato didattico sui temi del libro, biografia, schede didattiche e una mappa concettuale.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie