E' morto Max Conteddu, il poeta-guerriero dei social

Aveva tumore al cervello, 40 mila follower piangono la sua scomparsa

Ha raccontato sui social l'evolversi della sua malattia, un tumore al cervello, sempre con il sorriso tra le labbra e molta ironia, raccogliendo oltre 40mila follower su Instagram e Twitter. Massimiliano Conteddu - nickname istintomaximo - è morto a Siniscola, dove abitava in località Capo Comino. Poche le notizie che trapelano nel paese del Nuorese, mentre sui social è grande il cordoglio di amici e follower.

Il suo ultimo tweet risale al 10 febbraio scorso, quando pubblica 9 cuori e uno zero finale che alcuni hanno interpretato come un conto alla rovescia. Il giorno prima scrive: "Tenete in tasca un po' di sole. Ne avrete bisogno quando farà buio nella vostra vita". La scoperta della malattia arriva lo scorso anno: lui sceglie di non arrendersi ma di combattere. Come Nadia Toffa, di cui scriveva: "Chiariamoci una volta per tutte: lei definì il tumore come un dono, perché le aveva fatto aprire gli occhi. Ma io gli occhi li avevo già aperti prima di questo intruso. Non è un dono, è una Maledizione. Nadia, resti comunque una guerriera".   

Twitter si stringe intorno a Max Conteddu, il ragazzo sardo che proprio sulla piattaforma social aveva raccontato la scoperta della sua malattia e la battaglia per provare a sconfiggerla. Da quando la notizia della morte ha iniziato a diffondersi online, l'hashtag #CiaoMax è balzato al primo posto dei trending topic su Twitter, dove sono numerosi i messaggi di cordoglio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie