Cultura

Al via il Salone del Libro, a Torino con il Green Pass

Bianchi e Franceschini all'inaugurazione, 715 gli espositori

Tutto è pronto al Lingotto Fiere di Torino per la grande festa del libro. Un'insolita edizione autunnale, ma soprattutto il segnale dell'atteso ritorno alla normalità. Dal 14 ottobre fino al 18 ottobre il Salone Internazionale del Libro riporterà Torino e il Paese al centro della scena. Sarà l'occasione per riflettere con alcuni dei più grandi autori del mondo - nomi come Javier Cercas, Valerie Perrin, David Quammen, MIchel Houellebecq, André Aciman, Alicia Gimenez-Bartlett - sui temi d'attualità, a partire dalla pandemia e dal cambiamento climatico.

Vita Supernova, XXXIII edizione del Salone Internazionale del Libro, si apre ufficialmente domani nella Sala Oro di Lingotto Fiere con l'inaugurazione istituzionale (alle 10:15) e la lectio di apertura della grande scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie (alle 12:30). Alla cerimonia inaugurale parteciperà anche il Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi con un video messaggio. Interverranno il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e il ministro della Cultura, Dario Franceschini, Silvio Viale, presidente dell'Associazione Torino, la Città del Libro, Giulio Biino, presidente della Fondazione Circolo dei lettori, Chiara Appendino, sindaca di Torino, Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, Benedetto Della Vedova, sottosegretario per gli Affari Esteri, Nicola Lagioia, direttore del Salone. Al Lingotto saranno presenti tutte le case editrici del 2019, ma arriverà anche qualche nome nuovo. Decine di incontri in programma, presenti i principali autori italiani come Antonio Manzini, Stefania Auci, Domenico Starnone, Silvia Avallone, Maurizio De Giovanni, Sandro Veronesi, ma anche nomi della musica, del cinema, della tv e dello sport. "Non abbiamo mai pensato a un Salone dimezzato. Abbiamo lavorato come se potesse davvero succedere a abbiamo vinto la sfida. Pensavamo che sarebbe stato un Salone italiano e sarà il più internazionale di sempre", ha detto Lagioia.

Grazie alla e ultime disposizioni governative la prenotazione non è più obbligatoria. Oltre la metà dei posti in sala sarà disponibile ad accesso diretto il giorno dell'evento, come nelle edizioni passate. Si entrerà però solo con il Green Pass e la mascherina sarà obbligatoria anche negli spazi esterni.

Sono 400 le scuole da tutta Italia che saranno fisicamente presenti al Salone, mentre più di mille classi di 613 città parteciperanno alla 'gita scolastica virtuale'. Il Bookstock, la casa degli studenti, occuperà un padiglione intero del Lingotto, con una superficie di 7.300 metri quadri. Oltre 300 gli appuntamenti fino al 21 ottobre del Salone del Libro Off tra incontri con autori, reading, concerti, proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, mostre, dibattiti, workshop in 100 location del Piemonte intero, dalle biblioteche ai circoli, dalle strade alle case di quartiere.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie