Giornata ricordo genocidio armeno, Antonia Arslan a Ferrara

La scrittrice sarà ospite il 24 aprile al Teatro Comunale

FERRARA - La scrittrice Antonia Arslan sarà ospite a Ferrara per una riflessione a più voci sul genocidio armeno. Nel giorno che ricorda il massacro degli armeni, il 24 aprile, la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara intende porre l'attenzione su questa pagina di storia. Le deportazioni e le eliminazioni degli armeni furono perpetrate dall'Impero ottomano tra il 1915 e il 1916, e causarono circa 1,5 milioni di morti.

Nella stima degli storici, perirono i due terzi degli armeni dell'Impero ottomano. Insieme ad Antonia Arslan, sul palco del Teatro 'Claudio Abbado', anche Moni Ovadia, direttore della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara che ha fortemente voluto questo appuntamento, Vittorio Robiati Bendaud, saggista e coordinatore del Tribunale rabbinico del Centro Nord Italia. Con loro anche Claudio Fanton, suonatore di duduk, antico strumento musicale tradizionale armeno. L'incontro sarà disponibile sabato 24 aprile sul canale Youtube del Teatro Comunale di Ferrara (www.youtube.com/c/TeatroComunalediFerrara). Antonia Arslan è scrittrice e saggista italiana di origine armena. Laureata in archeologia, è stata per molti anni professore di Letteratura italiana moderna e contemporanea all'Università di Padova. Nel 2004 ha pubblicato il bestseller 'La masseria delle allodole' (Rizzoli), che ha vinto numerosi premi letterari (dal Berto Opera Prima al Fenice-Europa, dal Pen Club allo Stresa al Campiello), è stato tradotto in 23 lingue e portato sullo schermo nel 2007 dai fratelli Taviani. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie