Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Generazione 1922, centenari di primo piano

Generazione 1922, centenari di primo piano

Da Gassman a Berlinguer, da Fenoglio a Judy Garland

(di Elisabetta Stefanelli) (ANSA) - ROMA, 01 GEN - Generazione 1922: quella di grandi scrittori (Pasolini e Kerouac), grandi attori (Gassman e Tognazzi), qualche regista non manca e poi fumettisti e politici e scienziati. Tutti nati giusto 100 anni fa, ma perlopiù morti prematuramente, o non troppo anziani, in tempo comunque per lasciare in eredità al mondo il loro contributo importante.
    Il 2022 sarà un anno importante per i centenari da celebrare a partire da quelli di scrittori che hanno segnato la storia della letteratura italiana e non solo. Parliamo per esempio dell'autore de Il partigiano Johnny, il partigiano Beppe Fenoglio (1 marzo-18 febbraio 1963), scomparso per un cancro ai polmoni a soli 41 anni. Sorte drammatica anche per un altro grande, scrittore, poeta, saggista, voce tra le più lucide della sua generazione, come Pier Paolo Pasolini (5 marzo-2 novembre 1975). Un grande ma di profilo completamente diverso, teorico della neoavanguardia, è stato anche Giorgio Manganelli (15 novembre-28 maggio 1990), autore tra l'altro di volumi illuminanti come Hilatragoedia o La letteratura come menzogna.
    Tra i maggiori autori statunitensi della sua generazione anche Jack Kerouac (12 marzo-21 ottobre 1969), il creatore della letteratura on the road, Sulla strada, con i romanzi che hanno fatto sognare milioni di ragazzi epigoni della Beat Generation.
    Di genere completamente diverso le opere del coetaneo Kurt Vonnegut (11 novembre-11 aprile 2007), statunitense di origine tedesca che si dedicò e divenne celebre con la fantascienza di romanzi come Le sirene dei Titani. Stesso anno di nascita per il premio Nobel Josè Saramago (16 novembre-18 giugno 2010), scrittore portoghese autore di opere fortemente connotate come Il Vangelo secondo Gesù Cristo e Cecità. Il 1922 è anche l'anno di nascita di una grande poetessa italiana da non dimenticare come Maria Luisa Spaziani (7 dicembre-30 giugno 2014). C'è anche il creatore dei Peanuts, Charles M. Schulz (26 novembre 1922 -12 febbraio 2000). Nel mondo del cinema troviamo star di casa nostra di prima grandezza come Vittorio Gassman (1 settembre-28 giugno 2000) e Ugo Tognazzi (23 marzo-27 ottobre 1990) o ancora Francesco Rosi (15 novembre 1922 -10 gennaio 2015). Ma fioccano anche i centenari all'ombra di Hollywood come nel caso di Ava Gardner (24 dicembre-25 gennaio 1990), Doris Day (3 aprile - 13 maggio 2019) o Judy Garland (10 giugno-22 giugno 1969). O ancora Chistopher Lee (27 maggio-7 giugno 2015). Il 1922 è anche l'anno di nascita di altri grandi come Susanna Agnelli (24 aprile-15 maggio 2009); Raimondo Vianello (7 maggio-15 aprile 2010); Enrico Berlinguer (25 maggio-11 giugno 1984); Margherita Hack (12 giugno-29 giugno 2013); Pierre Cardin (2 luglio-29 dicembre 2020) tanto per fare qualche esempio.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie